milo

La rivoluzione permanente.

milo at

Vedo che i giornali italiani, che hanno avuto rassicurazioni dal padrone (il solito: Washington. L'Italia e' una colonia dal 1946, casomai non ve ne foste accorti) , stanno inondando il paese della solita narrativa. Quello che manca e' il prologo, ma possiamo provare a scriverlo noi. So che lo ha fatto meglio di me Platone, nella Repubblica. Ma questo e' solo un social personale, qualsiasi cosa significhi.


Allora, proviamo a spiegare tutto in termini di narrativa.


Immaginate che ci siano milioni di individui insulsi, inutili, la cui vita intellettuale e' paragonabile a questa:



Sapete cosa cercano disperatamente queste persone? Quello che cerca il pesciolino rosso: qualcosa di eccitante. Qualcosa di EPICO. La vita di queste persone e' noiosissima, sempre uguale,

priva di stimoli intellettuali, priva di curiosita', passioni, hobbies, interessi. Occorre un medico per distinguerli da un cadavere: non v'e' da stupirsi se qualche volta si leggono notizie di persone morte da anni e scoperte dai vicini gia' mummificate. Nessuno si era accorto di nulla, e nessuno si era accorto di nulla perche' da vivi e da morti ERANO IDENTICI.


Questo esercito di pesci nel bicchiere ha anche una seconda caratteristica: la pigrizia e la codardia. Parliamo di gente che ha guardato Fight Club ormai 38756 volte, ma non ha tempo per iscriversi in palestra. Parliamo di gente che si e' vista "300" sino a conoscere le Termopili come il proprio salotto ma quando va in ferie porta da casa la crema solare (che non si sa mai). Insomma, un branco di inutili inconcludenti privi di qualsiasi spirito di iniziativa, allergici al rischio, refrattari all'azione.


Ma si annoiano. La loro inutile vita e' cosi' noiosa che darebbero i loro figli agli squali pur di avere dieci minuti di EPICA.


Certo, alcuni cercano dei rimedi a buon mercato. Chi fa Bunjee Jumping, chi pratica sport "estremi" , chi si iscrive all' ANPI per sentirsi partigiano, chi frequenta i centri sociali per combattere il capitalismo, chi si fa un piercing per sfidare il conformismo (quale?).

Ma tutto questo era dilettantismo sino a quando non arriva un pubblicitario. Il quale costruisce esattamente il prodotto che aspettavano.


"EPICA PER PIGRI CODARDI".


Questo prodotto dice che se frequenti i meetup su internet, leggi i blog , ti ritrovi in una stanza a parlare di politica, fai i banchetti per le strade non stai facendo cose tutto sommato normali e del tutto innocue (almeno in occidente). Assolutamente no.


STANNO FACENDO LA RIVOLUZIONE.


E non una rivoluzione loffia come quella francese. Non una roba noiosa tipo quella sovietica. Ma no. Stai scherzando.


Loro stanno facendo una rivoluzione CONTRO L' ESTABLISMENT.


La rivoluzione grillina e' comoda quanto leggere Fight Club ma non andare in palestra. E' esente da rischi come guardare 300 senza mai aver fatto vacanze senza portarsi da casa la crema solare.


E' EPICA. Fottutamente epica. Il grillino crede di aver sconfitto "i poteri forti" , di aver sventato il "Piano Kalergi" , di aver terrorizzato Bruxelles , di aver raggelato Berlino.



E per questi dieci minuti di epica nella sua stupida, inutile, insulsa vita il grillino avrebbe gettato i figli agli squali. Cercare di fermarli non serve a niente: questi dieci minuti di epica che hanno comprato da Casaleggio al prezzo di un voto sono , da soli, piu' epici del resto della loro insulsa esistenza.


In passato qualcuno scrisse che era meglio un giorno da leone che cento da pecora. Ebbene, il grillino ha ambizioni molto piu' modeste: si accontenta di dieci minuti da pavone.


Certo, come ho detto non e' la prima volta che capita: fascisti che non hanno mai combattuto contro gli alleati, partigiani che non hanno mai combattuto dei veri fascisti, impiegati di banca che fanno bunjee jumping, il paese era pieno di gente che investiva tempo e denaro nel tentativo disperato di sentire, almeno di striscio, il profumo dell'epica.


C'e' da credere ai grillini che molti di loro vengono da sinistra: da quando la sinistra non e' piu' rivoluzionaria, ha perso quell'odore epico che aveva prima. Lotta dura contro il kapitalismo sa di epico, lotta dura contro la bilancia dei pagamenti ha un suono molto piu' limitato. E c'e' da credere anche a chi dice che molti vengano da destra: dagli Artamani che marciano verso l' Iperuranio con piglio vikingo - e la crema solare, mai dimenticarla! - siamo passati a branchi di ultras di calcio che tifano una squadra sciolta nel 1945.


M5S ha offerto loro dieci minuti - non di piu' - di EPICA PER PIGRI CODARDI.


Ho visto molti intellettuali cercare di smontare le loro argomentazioni, le loro soluzioni facili, ma non hanno capito: e' come se un soldato professionista cercasse di spiegarvi che Arnold, nel film "Kommando", ha leggermente esagerato.


Non serve a niente: il grillino ha troppa fame, troppo bisogno di EPICA perche' si fermi a pensare. Chi si sforza di spiegare questa cosa col populismo non capisce , o finge di non capire: il nodo e' l'epica. Non serve a niente chiedere agli italiani di pensare, per una semplice ragione: passano la vita a farlo. O meglio: passano la vita a rimuginare e fantasticare.


Per una semplice ragione: non possono fare altro.


Per tagliare un albero nel proprio giardino hanno bisogno di un permesso della forestale. Per costruirsi uno stupido garage hanno bisogno di un geometra. Per soddisfare un'ambizione tutto sommato legittima, come aprire un negozio, devono "fare domanda": implorare, strisciare. Qualsiasi cosa facciano richiede loro troppo sforzo, o perlomeno piu' sforzi del necessario. Gli italiani passano gia' la vita a pensare e fantasticare, PER LA SEMPLICE RAGIONE CHE UN ORRENDO APPARATO BUROCRATICO non lascia loro altra liberta'.


La gente crede che la Germania sia super-regolata. Provate a viverci. Scoprirete che , in confronto con l' Italia, e' una specie di paradiso degli anarchici. Il posto dove la gente non si puo' pulire il culo senza prima aver "fatto domanda" non e' il nord europa "dei cittadini-robot", ma l' Italia.


Gli appelli "a pensare" e "a sognare" che gli italiani stanno ricevendo dagli intellettuali non serviranno. Sono le due uniche liberta' che hanno conservato, e sono stufi di bruciare il loro tempo pensando e fantasticando.


Adesso e' arrivato qualcuno che gli ha dato un'epica. AGIRE. O meglio, fare qualcosa che sembra agire. E per quei dieci minuti di epica sono disposti a morire.




Sapete quando si fermeranno? Quando si renderanno conto che, finiti i dieci minuti di epica della vittoria elettorale, torna la noia. Quando ascolteranno il loro governo che lotta contro gli alieni mentre parla di legge finanziaria e di IVA. Quando si accorgeranno che le nuove leggi toglieranno loro, come al solito, le ultime liberta'. Quando si accorgeranno di non aver distrutto il Bildberg, ma si troveranno a parlare del ticket sanitario.


E loro si annoieranno ancora di piu'.


Allora aspetteranno il prossimo venditore di EPICA PER PIGRI CODARDI.


Disclaimer: detesto il fatto che milioni di insulsi idioti siano diventati scemi perche' Casaleggio gli ha venduto una improbabile epica rivoluzionaria. Ma questo non cambia il mio parere verso QUALSIASI insulso idiota che si spari delle pose su qualche epica in saldo. Partigiani compresi. Quindi, se la vostra reazione al nuovo andazzo e' "resistenza", o altre epiche da due lire del genere, siete solo dei grillini di colore diverso.