milo

Carlo Magno.

milo at

Con il progressivo consolidamento di un blocco francotedesco piu' o meno eurocentrico, si consolida il solito assetto da Sacro Romano Impero. Lo stesso assetto che ha retto le sorti dell' Europa prima della scoperta delle americhe ( scoperta che ha scompaginato le carte accrescendo le potenze atlantiche).


Quanto un grosso impero mitteleuropeo e' presente e ha una volonta' univoca, l' Italia e' un paese destinato a ridursi in piccoli campanili, piccoli centri di potere che si alleano a volte con la Francia e a volte con la Spagna, a seconda. Un tempo erano le signorie cittadine ad allearsi con gli stranieri di turno, oggi sono partiti e gruppi finanziari.


Un tempo erano gli eserciti stranieri a calpestare il suolo italiano, oggi sono i poteri finanziari a fare dei raid , come quello su NTV Italo


Mutatis mutandis, per l' Italia si configura un nuovo, lungo medioevo fatto di paesi vassalli e di discese delle potenze nordiche, con sporadici assalti di pirati d'oltremare, e nessuna unita' politica, e la Borsa di Milano come nuovo potere spirituale.


Non si vedono i semi di un rinascimento, ne' quelli di un nuovo umanesimo. E i nuovi sovranisti faranno la fine di Arduino d' Ivrea Re d'Italia. Esattamente per gli stessi motivi.


https://www.youtube.com/watch?v=5qmKuBb0RxI