Das Böse Büro

Be yourself: believe in Tautology.

#americanate #docciadirealta' #wakandate

Se osservate i social network mainstream scoprite che negli USA si parla molto spesso di decolonizzazione. Dietro la decolonizzazione si nasconde la convinzione secondo la quale ogni popolo del mondo vivrebbe benissimo dentro la sua Wakanda locale, se soltanto mandasse a quel paese tutto cio' che l'occidente ha fatto durante il periodo coloniale.

In pratica si pensa che l' UNICA cosa che ha impedito all' Africa di diventare una gigantesca wakanda , e all'asia di diventare una gigantesca Wakanda Gialla, e cosi' via. Questa idea si basa sul presupposto, quindi, dell' occidente come UNICO problema del mondo, un occidente avido e malvagio che ha sconvolto popoli buoni e altrimenti pacifici e ricchissimi per come pacificamente ed equamente dividono le risorse, mica come i malvagi occydentali.

Bene.

Il guaio e' che la de-colonizzazione completa sta avvenendo. Sta avvenendo a Hong-Kong. Hong-Kong era stata derubata della propria antichissima civilta' dai decolonizzatori inglesi, che l'hanno sottratta alla sua Wakandesca cinesita' felice per farne una “colonia”, cioe' tutto il male del mondo. Sfruttamento, razzismo, maschilismo, metoo, e tutto quanto. Insomma, gli inglesi malvagy occidentali hanno trasformato un pezzo di felicissima cinesita' in un orrendo occidente.

Ma adesso tutto cambia, e Hong-Kong e' stata lasciata dalla perfida albione. E puo' tornare quindi ad essere un pezzo di Cina, la Wakanda Gialla che era sempre stata. Un luogo meraviglioso ove tutti sono sorridenti, indossano costumi tradizionali, sono liberi dall'influenza occidentale.

e crepano come mosche.

Guardate bene la decolonizzazione che avanza:

wakanda1

e guardatela bene, perche' quella ragazza non tornera' mai a casa. Mai.

E neanche lui:

wakanda2

Non e'meravigliosa la decolonizzazione? E non e' bellissimo quello che sta succedendo in Libia, dove una nazione libera da influenze occidentali , col loro colonialismo, si trova ora nel paradiso costruito da russi e turchi?

libia

Del resto, lo sapevamo gia': quando l' IRAN decise di decolonizzarsi e rifiutare le influenze occidentali, successe questo:

iran

(esecuzione di persone gay in IRAN).

Ora, se pensate che queste immagini sono orribili, dovete pensare ad una cosa: su 8 miliardi di persone, soltanto qualcosa come 1 miliardo e rotti ha qualcosa di simile a “diritti umani”. I rimanenti 7 miliardi di abitanti possono venire torturati e/o uccisi dal loro governo in qualsiasi momento.(a meno di essere ricchi&potenti).

Anni fa si credeva che i diritti umani arrivassero col benessere , e quindi si pensava che i paesi come la Cina, arricchendosi, sarebbero arrivati a democrazia , stato di diritto e diritti umani.Invece ora il principio e' chiaro: anche paesi che sono ricchissimi come l' Arabia Saudita o potentissimi ed opulenti come la CIna possono rimanere privi di democrazia, stato di diritto e diritti umani.

come ideale, i diritti umani sono, e rimangono, un appannaggio di una (im)precisa etnia di persone, chiamate “occidentali”.

Ed e' assolutamente vero che ad Hong Kong queste cose siano arrivate con la malvagia colonizzazione.... brrr. Ma adesso che la de-colonizzazione e' cominciata, e la ri-cinesizzazione e' cominciata, siete davvero convinti che ci abbiano guadagnato? A quanto sembra di vedere, non si direbbe. Ma noi siamo occidentali e sottovalutiamo il bello di finire in un gulag cinese e venire ammazzati (o sterilizzati).

Perche' ve ne parlo? Perche' mano a mano che la Cina prende potere (e potenza) l'influenza americana ed occidentale si affievolita'. Eh, gia'. L'imperialismo americano e il colonialismo europeo stanno portando i remi in barca.

In futuro, quei sei miliardi e mezzo di esseri umani che oggi venivano spinti (dalla campagna imperialista e chauvinista dell'occidente) ad abbracciare i diritti umani , saranno istruiti a non dargli importanza.

Il potere globale dell'occidente e' in chiara ritirata. Stiamo rinunciando ad intervenire. Questo non significa che in casa nostra cambieremo molto, ma il problema e' che il resto del mondo presto seguira' l'idea cinese di etica dello stato.

Sinora, un dittatore che volesse gassare la popolazione doveva chiedersi come avrebbero reagito gli occidentali. Entro 10 anni, si chiedera' solo come reagiranno i cinesi. I quali diranno “fai pure, che problema c'e'?”.

Certo, e' bellissimo che l' Occidente non stia piu' colonizzando il mondo: infatti a Hong Kong festeggiano ogni giorno, e in Iran potranno impiccare omosessuali quanto vogliono.

Ho quindi un'altra proposta: aboliamo il diritto d'asilo. Si tratta di un retaggio colonialista: una persona che a Wakanda viene giustamente e negrissimamente torturata e uccisa vive, infatti, nel migliore dei mondi possibili, quello dove il colonialismo dell'occidente non e' MAI arrivato. E quindi nessuno ha mai parlato di diritti umani. E non ha senso che l'occidente si erga a cultura superiore, pensando di dover raddrizzare un “torto” subito dal cittadino di Wakanda: se il cittadino di Wakanda viene ucciso perche' gay, come succede in Uganda, pensare che questo sia sbagliato solo perche' e' sbagliato in occidente significa salire in cattedra e spiegare all' Uganda-Wakanda come debbano stare le cose. E quindi e' colonialismo paternalista.

Un tempo questo era un discorso teorico, ma ora sta diventando pratico: perche' ci incazziamo per Regeni e Zaky, alla fine? Intendiamo imporre concetti occidentali di “diritti umani” all' Egitto? Ma questo e' colonialismo culturale. In Egitto si trova l'universita' islamica che ha sancito che i diritti umani sono incompatibili con l' Islam, quindi i casi sono due: o li colonizziamo culturalmente e cambiamo l' Islam, oppure in Egitto si deve fare cosi'.

abolire il diritto d'asilo SUBITO. Non possiamo imporre al mondo le prassi occidentali e la cultura occidentale dei diritti umani. Anzi, la dichiarazione “universale” dei diritti umani va rinominata in dichiarazione “occidentale” dei diritti umani.

E dicevo, questa cosa sta per diventare un problema pratico. Perche'?

Perche' mano a mano che il mondo si de-colonizza, avremo sempre piu' persone che chiedono “asilo politico” dicendo che siccome nella Wakanda della situazione gli vogliono scuoiare vivi i figli, allora hanno diritto a vivere qui dove non scuoiamo i figli.

E siccome la Cina non avra' nulla da ridire se qualcuno gli scuoia i figli, perche' abbiamo de-colonizzato il mondo dalla presenza occidentale, e i diritti umani sono un'invenzione ed un'usanza del solo gruppo “occidentale” (non e' una discussione: e' un fatto) , non possiamo imporre a tutti di fare come noi, ma specialmente non possiamo dare la stessa cosa a chiunque. Chi lo ha detto che e' sbagliato infibulare le bambine? Noi occidentali, che abbiamo colonizzato quei paesi e abbiamo cercato di farli smettere. Ma che diritto avevamo di farli smettere? Siamo forse superiori? Spetta a noi decidere per loro?

Non piu': il mondo, come mostra Hong Kong, si sta de-colonizzando.

Gli USA stanno tirando i remi in barca, la globalizzazione si sta spegnendo, e anche i paesi europei non stanno influenzando piu' di tanto il resto del mondo. Morale, i diritti umani sono una cosa europea, come l'amatriciana e il pate de fois gras e il bratwurst. Il resto del mondo si decolonizzera' e diventera' tutto una Wakanda. Esattamente come sta succedendo a Hong Kong e come succedera' a Taiwan, e come succede in Egitto.

Ed e' assolutamente sbagliato garantire il diritto di asilo a persone i cui diritti siano stati violati, perche' si tratta di un punto di vista occidentale, e le colonie non esistono piu'.

Non spetta a noi decidere il destino delle donne saudite, o quello degli omosessuali iraniani: sarebbe colonialismo. L' Iran e' la bellissima Wakanda degli sciiti, e se gli sciiti fanno cosi', chi siamo noi per decidere che dobbiamo “salvarli”? Vogliamo forse farne una colonia per educarli? Vogliamo imporre loro i nostri usi?

Hong Kong vi mostra cosa sia la de-colonizzazione. I cittadini di Hong Kong che protestano e rivogliono le regole inglesi sono stati educati a odiare la loro stessa cultura cinese, una cultura millenaria che dice di ammazzare le persone quando serve allo stato, o solo per divertimento dello stato, o qualsiasi cosa dica lo stato. Punto. Non ha senso dare loro “asilo politico”: sono nel mondo migliore possibile.

Spetta agli egiziani decidere cosa sia l'Egitto, non agli italiani. E se gli egiziani decidono che l'Egitto e' il posto dove si torturano ed ammazzano le persone, non abbiamo diritto di colonizzarli e dirgli il contrario: se non vi piace, non andate in egitto. E per eliminare i rischi, teniamo gli egiziani fuori di casa. Punto.

Il colonialismo e' finito, e la dichiarazione dei diritti universali occidentali dell'uomo presto apparira' per quello che e': una cosa occidentale.

Gli altri faranno come vogliono, e gli abitanti di Hong Kong hanno il DIRITTO di morire in un cinesissimo campo di rieducazione, secondo le loro usanze e consuetudini.

Si chiama “de-colonizzazione”.

ora ho troppo sonno e voglio andare a dormire, ma sono curioso di sapere come, dopo che anche AstraZeneca ha annunciato di calare del 60% le consegne in EU (ma non in UK e USA, Canada , Australia o Nuova Zelanda) i giornalisti grembiulini possano negare che esiste una precisa logica geopolitica anti-EU nella loro distribuzione. Domani leggero' i giornali per saperlo.

Perche' nel caso non lo sapeste, la EU sinora e' l'unico bersaglio esplicitamente nominato di questi “cali di consegne”.

Vorrei provare a completare il post precedente, dando un pochino di sfondo ad alcune assunzioni che possono sembrare apodittiche. In particolare, sul perche' e quando si sente “odore di massoneria”. E vorrei iniziare a parlare di una persona: Conte.

Se ricordate come ando' al potere, avevamo M5S e Lega che non riuscivano a trovare un nome che piacesse ad entrambi. Dal nulla spunta tale Giuseppe Conte.

I social non dicono chi sia. Quindi, o era off-grid , completamente, oppure ha rimosso tutto in anticipo. Qui magari ci ha messo lo zampino Casaleggio, che puo' ben sapere come rimuovere ogni traccia di una persona sui social. Sembra strano che venga fatto in brevissimo tempo, ma diciamo pure che siano molto bravi.

E qui ci fermiamo.

Allora: chi cazzo e' sto Conte?

Quanto e' probabile o fattibile che dal nulla, un professore universitario qualsiasi, conquisti entrambi due schieramenti (M5S e Lega) che sono da sempre dichiaratamente anti-elitari e sfoggiano un anti-intellettualismo cronico?

E specialmente: come?

Cioe': per fidarsene ciecamente occorre che almeno uno dei due partiti lo conoscesse bene. Poi qualcuno lo avra' conosciuto, per introdurlo ai due partiti? Avevano amici in comune? Di Maio , Grillo, Casaleggio e Salvini frequentano gli stessi professori universitari di Firenze? Paradossalmente scopriamo che era conosciuto da Maria Elena Boschi, ma alla fine, come arriva un tizio qualsiasi ai vertici di due partiti di maggioranza, i quali guarda caso cercano un tizio (con quali requisiti?)

Insomma:

  • non si capisce perche' Conte da “nessuno” diventi presidente del consiglio. Quali erano i requisiti? I criteri della scelta? Cosa hanno cercato?
  • non si capisce come sia stato scelto. Quale processo e' stato seguito? La democrazia si sforza di definire in che modo venga eletta la classe dirigente. In che modo si e' deciso che Conte, e non che so io Puglisi, era da eleggere?

Questo non mi basta ancora per decidere che si tratti di massoneria, MA:

la scelta di Conte e' avvenuta sotto un corposo strato di segretezza. Si sa poco di lui, sui social e' off-grid, non era mai stato in politica, non era mai stato VISTO prima in politica a questi livelli.

Nel caso della massoneria questo avviene perche' la decisione e' stata presa in “un altro livello iniziatico” , cioe' segreto.

Andiamo alla seconda stranezza che sa di massoneria.

Le domande che mi sto facendo NON se le fece praticamente nessuno: non mi riferisco a quello che uno puo' pensare a letto quando si fa delle domande. Sto pensando ad altri partiti politici e ai giornali.

Arriva un pinco pallino qualsiasi, che e' stato reperito da non si sa chi, non si sa come e non si sa perche', e nessuno apre bocca.

Avete presente quelli che chiedono la “Verita' su Giuliani”, nonostante sia palese che l'hanno ammazzato mentre cercava di assalire i CC con un estintore? Ecco. Questi che vedono i misteri OVUNQUE , che chiedono Verita' da 40 anni sulle cose piu' disparate?

Ecco, nessuno apre bocca. Arriva conte, sembra una persona moderata, perbene, e via. Invece di iniziare come minimo un'inchiesta parlamentare per capire da dove sia piovuto sto tizio , fanno qualche commento e via. Un paio di articoli su come si veste, uno sul suo stile di comunicazione. Basta.

Insomma, in Italia piovono primi ministri. Travaglio sembra addormentato, Saviano non prova nemmeno a chiedersi se le mafie possano entrarci qualcosa. Conte va bene a tutti.

L'opposizione si becca sto tizio estraneo (forse.) ai salotti romani, se lo ingoia senza fiatare, non fa manifestazioni per un presidente mai eletto, mai nominato, mai visto, che e' piovuto dal cielo. Nemmeno sui social, niente.

Persino Renzi, che odia i caminetti piu' di un'industria di termosifoni, e' quasi ok. La MEB dice che lo conosce come professionista, e niente piu'.

E niente. Per i media italiani e per l'opposizione sembra normale che ad un certo punto , dopo le elezioni dove questo non era candidato neanche a fare lo scendiletto, spunta dal nulla l' Ivo Balboni della situazione e diventa presidente del consiglio. Cosi', ad minchiam: Ivo Balboni vince tutto.

L'ultima volte che un tizio e' andato al potere con una resistenta cosi' blanda, era il Dio Saturno. E per carita', dicono che governasse bene, ma bisogna anche ammettere che era uno di un altro livello.

Qui comincia ad avvertirsi DAVVERO la puzza dei massoni. Quando le persone smettono improvvisamente, e in massa, di fare il proprio lavoro come lo hanno sempre fatto, di mezzo c'e' la massoneria.

Perche' qui stiamo parlando della stampa che non fa la stampa, e dell'opposizione che non fa l'opposizione. E questo e' distruttivo. Cioe', pensate al povero Jacoboni. Passa la vita a indagare sui partiti populisti e sui loro legami. Si becca pure le minacce di un generale russo, per farlo.

Ecco. I due partiti populisti prendono dal cappello un coniglio mai visto, e niente, neanche un viaggetto a Firenze per fare due domande. Niente.

E lo fanno tutti. Tutta la stampa finge che sia normale, e tutti i partiti politici fingono che sia normale. Persino Dagospia si fa i cazzi suoi, e tutto quello che sappiamo di Conte e' questo : il giornale che scava nei retroscena di qualsiasi cosa.

QUESTO puzza di massoneria. Perche' quando le persone smettono di fare cio' che hanno fatto sempre, tutte insieme, normalmente ci sono di mezzo loro. Distruggere il normale funzionamento delle cose , senza apparente motivo, e' una delle loro firme.

quando succedono cose che richiedono una volonta' pervasiva, di origine sconosciuta, cui tutti sembrano obbedire, potete tranquillamente dire che c'e' puzza di massoneria.

D'altro canto, dovete sempre ricordare una cosa: la massoneria si comporta come un cancro. Non riesce a raggiungere obiettivi costruttivi, quindi si concentra sul guastare cose che funzionano.

E che cos'ha guastato?

In definitiva, la democrazia. Il messaggio che la massoneria ha voluto mandare al paese e' semplice:

potete avere la campagna elettorale piu' feroce e polarizzata degli ultimi decenni, potete avere la maggiore affluenza del secolo alle urne, ma alla fine non potrete MAI determinare chi sara' il PDC, tantomeno quali partiti formeranno il governo. La democrazia e' una minchiata assoluta, a comandare saranno sempre altri.

quello che hanno fatto e' annientare il normale processo politico ed elettorale.

Ora, se io vi dicessi che alle prossime elezioni, chiunque vinca, andra' al potere Ivo Balboni, geometra pensionato di Cesena, e che governera' avendo una maggioranza fatta da Lega, Potere al Popolo, ma anche Il Pd e i Radicali, ma anche Carlo Magno e gli spartani di Pausania, voi mi direste che e' assurdo.

Ma mi direste che questa cosa e' completamente incompatibile col processo democratico, gli spartani non sono un partito, Carlo Magno e' morto, Il Pd e i radicali non starebbero mai con la lega, tantomeno Potere al Popolo.

E io vi dico: il processo democratico non conta un cazzo, Ivo Balboni Rulez.

Allora mi direte che “ma figurati, ci sarebbero manifestazioni e i giornali si incazzerebbero tantissimo”.

E io: nono. Quando parla Ivo Balboni stanno tutti zitti. Perche' Ivo e' Ivo e voi non siete nessuno.

E voi mi direste :ma figurati se dura, al primo colpo di vento cade tutto.

E io: nono. Anzi, piu' casino succede e piu' si rafforza, e M5S si unira' al PD e a Potere al popolo per sostenerlo. Perche' Ivo Balboni size matters.

ALlora mi direte: si, ma sara' comunque gestibile in sede partitica. Non avendo un partito in parlamento, sara' una marionetta.

E io: Ivo Balboni sara' il prossimo presidente della Repubblica. E ringrazia il cielo che il Papa sta bene.

Questo e' quello che e' successo: hanno distrutto le regole precedenti, facendo in modo che appaiano fragili ed effimere. Per esempio, i normali processi politici, i normali processi elettorali, il lavoro della stampa. Tutto scomparso: arriva Conte, non si sa da dove, come e perche', e tutto va a farsi fottere.

Perche' e' un sintomo? Perche' e' distruttivo. Se guardate tutto il processo vediamo che si tratta di persone che NON fanno quello che sono abituate a fare.

  • due partiti in lotta di solito vogliono mettere un loro candidato e trattare con l'altro quanto potere dare in cambio. Ma NON lo hanno fatto.
  • l'opposizione cerca ogni possibile ragione per la quale quel dato candidato NON dovrebbe essere li'. Ma NON lo hanno fatto.
  • la stampa indaga per capire chi sia, cosa sia successo, perche': ma NON lo ha fatto.

Ed e' qui il punto: la massoneria e' come un cancro. Puo' uccidere un adulto, ma non puo' fare un bambino. Non puo' dire a qualcuno “fai questo” perche' richiederebbe un progetto con una strategia, e diversi passaggi per arrivare ad una meta.

Puo' dire “non fare questo”, pero': questo ovviamente non costruisce nulla, ma distrugge l'esistente. Non puo' fare un bambino, ma puo' uccidere un adulto.

questo e' l'odore della massoneria: tutti smettono di fare quello che hanno sempre fatto con passione. Questa improvvisa anossia distrugge le regole e gli schemi, e specialmente le procedure sinora seguite.

Perche' nel dialogo surreale sopra ho nominato il Presidente della Repubblica e la sua elezione?

Guardatevi: quanto vi fidate di Mastella? Personaggio integro, eh? Meno male che c'e' lui. Cosi' probo. Cosi' giusto. Cosi' autorevole. Cosi' istituzionale.

Cosi' autorevole.

Perche' siamo adesso all'ultimo punto. Quali sono i bersagli tipici?

  • qualsiasi procedura vi dia fiducia. “Non puo' succedere perche' le procedure sono diverse”. Ecco, loro saboteranno le procedure.
  • qualsiasi persona vi dia fiducia: Mattarella, il vostro parrucchiere, chiunque per voi sia tipo “questo non puo' succedere perche' lui li fermerebbe”. Ecco, loro sporcheranno la sua reputazione oppure lo costringeranno ad andarsene.
  • qualsiasi entita' astratta vi dia fiducia: “figurati che casino succederebbe sui giornali”. Allora i giornali smetteranno di investigare.
  • qualsiasi equilibrio secondo voi sia stabile: “figurati se gli industriali consentirebbero questa cosa”. Ecco, la acconsentiranno.

In definitiva, piu' la fiducia delle persone si focalizza su qualcosa, su qualche procedura o su qualche idea, o su qualche sistema, arriveranno loro a sabotarla. Qualsiasi cosa sia istituzionale o autorevole, verra' colpita.

E il Presidente della Repubblica e' sia istituzionale che autorevole.

Non ci vuole molto a capire quale sara' il prossimo bersaglio, e la sua elezione sara' lo scenario.

Preparatevi a veder arrivare un pinco pallino dal nulla, eletto non si sa perche', scelto non si sa come, sul cui passato si sapra' poco.

A che scopo? Nessuno scopo. Il cancro uccide adulti, non fa bambini.

Ma la cosa certa , davvero certa, e' che NESSUNO nella stampa o sui media si fara' la domanda “ma cosa , ma come, ma perche'?”.

Perche' dove c'e' opacita' nelle carriere e cooptazione c'e' la massoneria, e stiamo parlando del mondo del giornalismo.

E cosi' come NESSUNO si e' chiesto cosa, come, perche' quando e' spuntato Conte, lo stesso faranno quando Ivo Balboni, geometra in pensione di Cesena, sara' Presidente della Repubblica. O qualcosa del genere.

Dice un detto politico che il potere e' sempre sotto assedio. La sola eccezione e' per il potere occulto, cioe' il potere che non si vede. Per capire quindi chi abbia il potere , dovete cercare i nomi che sulla stampa non compaiono MAI, sebbene ci sarebbe molto da scrivere su queste persone.

Ci sono poche parole che sembrano bandite dai giornali italiani, una e' “cocaina”, di cui ho gia' parlato quando il povero Willy venne ucciso da una gang di spacciatori di cocaina, ed un'altra e' “massoneria”.

A differenza di altre massonerie straniere cui dice di assomigliare, la massoneria italiana ha due componenti: una di setta esoterica, e una componente eversiva. Quando dico eversiva intendo quei piani che servono a portare la borghesia delle rendite a dominare sulla politica democratica, quando dico “esoterica” intendo dire che una parte di questa massoneria forma sottogruppi interni che hanno contatti (ovvero cercano di infiltrare) altri gruppi esoterici/religiosi (chiesa cattolica compresa, comunita' ebraiche, e ora anche le comunita' islamiche), ma non si fa scrupoli con nessun altro gruppo: infiltreranno anche satanisti, wiccan, neotemplari, gruppi newage, Damanhuriani e chi piu' ne ha piu' ne metta.

La mia conoscenza viene molto, infatti, da quello che ho imparato quando ho gestito un sito web esoterico, circa 20 anni fa, e dai contatti che mi sono fatto, che sono rimasti nell'ambiente mentre io ne sono uscito. (penso che la religione e l'occulto possano dare risposte giuste a qualsiasi domanda sbagliata, ma dovete studiare il pensiero magico dal punto di vista logico per capire cosa significhi) e devo dire che il panorama non e' cambiato molto se non per alcuni fattori essenziali.

Allora, la descrizione che ho dato avra' fatto sorgere alcune domande:

  • perche' alcuni sottogruppi della massoneria infiltrano altri gruppi religiosi e occulti?

Principalmente perche' chi si rivolge alla religione e all'occultismo e' una persona in difficolta', molto spesso economiche. Quando questi gruppi esoterici reclutano nella piccola borghesia, si tratta del tipo di adepto che la massoneria cerca. Ma anche per altri scopi , per esempio quando un certo Negrini fondo' una massoneria thelemica (=ispirata a Crowley) molti massoni ci si infiltrarono perche' i rituali di iniziazione erano quasi tutti sessuali. Per scopare , insomma. “Non era una societa' di filosofi”, come direbbe Barbero.

  • che cos'e' l'infiltrazione politica?

E' quel tipo di infiltrazione che si propone di guadagnare potere tra i ranghi dello stato, delle corporazioni professionali, della stampa, della TV , dell'industria, delle universita'.

C'e' un filo comune? Si, la democrazia interna. A loro interessa la situazione nella quale il leader locale viene eletto mediante il voto all'interno dell'organizzazione, meglio se a porte chiuse. In tal caso, infiltrandola, piano piano riescono ad eleggere la classe dirigente e prendere il controllo del gruppo. Qualsiasi gruppo ove il leader sia eletto per consenso interno e l'elezione sia abbastanza opaca, e' facile preda della massoneria, compresa la mafia e la camorra, che ormai sono infiltratissime. (la massoneria non si allea con nessuno, infiltra, metastatizza e degrada). Chi pensa che Gelli comandasse non ha capito come funzionasse: Gelli sara' stato infiltrato e disgregato cosi' tanto che lo si puo' considerare una marionetta. Piuttosto sacrificabile, a quanto pare.

C'e' anche un altro piede della massoneria, che sono i peones, e che sono tollerati anche se non hanno particolare potere da offrire alla massoneria: piccoli negozianti, imprenditori ed altri sfigati che credono di poter accedere al grande mondo. Non sanno che la massoneria si divide continuamente in sottogruppi, per cui la fornaia che spera di conoscere i potenti, non li incontrera' mai. Dico i peones perche' se sei gia' ricco e potente salti tutta la trafila e accedi direttamente ai ranghi alti.

Com'e' la situazione in Italia? La massoneria , come tutti i fenomeni politici, ha una destra ed una sinistra, piu' una gran quantita' di “cespugli”, le logge angolari, gruppi che pero' vengono colonizzati dal momento che la doppia o tripla affiliazione e' quasi sempre vista con favore.

Comunque, nel loro mo(n)do strambo , il panorama e' fatto cosi':

  • la sinistra e' il GOI, il Grande Oriente d'Italia. E' una “sinistra” perche' ha poca simpatia per gli ambienti clericali e in apparenza dice di ispirarsi al risorgimento e alle societa' carbonare. In realta' ha appoggiato il fascismo (scelta geniale, visto come ha ricambiato) accetta solo uomini, quindi viene chiamata “di sinistra” solo per la sua avversione ad alcuni ambienti clericali. (questo non gli impedisce di irreggimentare gesuiti e vescovame, sia chiaro). Se qualcuno mi dicesse che il PD e' controllato dal GOI la cosa non mi stupirebbe, ma neanche se mi dicessero che e' infiltrato il CEI: poche donne al comando, una politica interna poco trasparente, cooptazione, i sintomi ci sono tutti.

  • la “destra” sono gli ALAM. Li chiamo “destra” perche' sono chiaramente clericali, e perche' hanno assorbito molta massoneria nera. Inoltre hanno diversi sottogruppi dediti al misticismo templare-fascista. Hanno infiltrato le forze dell'ordine e della magistratura, giudici compresi. Come? Perche' accettano anche le donne. E siccome l'unico modo per fare carriera quando gli uomini sono massoni e' diventare massone , il risultato e' che Palazzo Vitelleschi oggi dilaga tra magistrati e giudici. Il GOI e' indiretto, quindi manda la moglie di tizio che ha l'appoggio del marito durante la sua nomina, ma e' meno agile di chi manda donne affiliate.

Ma riguardo ad ALAM ho usato dei termini strani tipo misticismo templare-fascista. Cosa significa? Significa, per esempio, che non sarei stupito se riaprendo l'inchiesta sulla Uno Bianca si scoprisse che tutti gli assassini erano degli iscritti. E non mi stupirei se dalla stessa inchiesta imparassi che la prima giudice che se ne occupo' (andando a farfalle) fosse a sua volta un'iscritta. Il che implica che non mi stupirei se ALAM dominasse molte delle procure emiliane con presenze femminili forti. Sia chiaro, non sto dicendo che sia cosi', serve per far capire in quali ambiti non mi stupirei se in futuro emergesse che le cose stanno cosi'. Per ora non e' emerso, e non ho dati precisi, ma credo abbiate capito cosa mi aspetto da chi e' immerso nel “misticismo templare-fascista”: il poliziotto che si crede un templare e crede che il suo lavoro sia una crociata contro i musulmani (ed esce in Uno Bianca per ammazzarli) e' di quel tipo.

Ma , dicevo, se una donna e' fascista e importante ed e' in un partito ove il leader viene in qualche modo eletto : partiti, universita' o politica locale. Non mi stupirei se ne fosse parte, che so, la Meloni (ma non sto dicendo che ne sia parte, sto solo dicendo che sarebbe una candidata ambita). Insomma, se in politica vedete donne che fanno il saluto fascista, quasi sempre sono in ALAM.

Se i meccanismi di carriera sono opachi e la tua carriera dipende dalla decisione di un gruppo di altri, puoi dare per certo che la tua istituzione/azienda sia stata infiltrata e sia controllata dalla massoneria. E' la preda ideale.

Detto questo, perche' vedo la massoneria in questa caduta di governo? Per diverse ragioni.

  • Conte viene dall'universita', un sistema di potere cosi' infetto che e' quasi impossibile distinguerlo dalla massoneria: massoneria ed accademia sono quasi come due gemelli siamesi. Opacita' e cooptazione “at its best”.

  • Il comportamento di “staccare la spina” a qualcuno senza apparente motivo e' tipico della massoneria. Quando la massoneria A vuole colpire massoneria B, manovra i suoi infiltrati per far cadere il leader locale di B. Per fare cosa? Perche' si: la massoneria non ha capacita' strategica alcuna. Vedi alla voce “appoggiamo il fascismo, appoggiamo la marcia su Roma, cosa potrebbe mai andare storto?”.(va storto che il fascismo vieto' la massoneria e Himmler li massacro', ecco cosa va storto).

  • quando arriva all'improvvisio il personaggio che nessuno conosce ma ha il consenso di tutti (alla fine della fiera, chi diavolo e' Conte? Da dove viene? In che modo un pincopallo qualsiasi arriva e diventa presidente del consiglio?), abbiamo di fronte la firma della massoneria. Opacita' e cooptazione , ricordate?

  • La massoneria ama mostrarsi, ma solo a chi capisce la loro scrittura reticente. Ora, quando vedo che improvvisamente arrivano “i costruttori”, e so che i massoni sono liberi muratori (come si chiamano tra loro) , io so che stanno mandando un messaggio “chiaro”: siamo qui. Ovviamente, chiaro a chi lo capisce.

I segnali ci sono tutti, non mi stupirebbe se tutta questa storia fosse in realta' la parte pubblica di uno scontro tra massoni, o di un'alleanza tra massoni contro un non-massone.

Ci sono anche partiti non massonici? Certo. I leader politici conoscono bene questi mezzi e questi metodi: vengono invitati a far parte della massoneria, ne fanno parte e poi ne escono, o ne fanno parte e non ne escono, etc. Quando un partito ha un capo designato per statuto (es: Forza Italia Berlusconi Presidente, lista Di Pietro, Mastella) o un capo che non indica in un metodo democratico il metodo per toglierlo dal vertice del partito, normalmente SA che se nomina l'assemblea che elegge il leader OPPURE accetta l'elezione diretta del leader da parte degli iscritti, domani la massoneria lo infiltrera', destituira' il fondatore e prendera' il controllo. I partiti dove il fondatore non puo' essere rimosso di solito sono tali per difendersi.

Adesso vi chiederete se sia possibile stabilire in quale massoneria stia qualcuno. E' possibile farlo in alcuni casi soltanto, perche' alla fine dei conti non c'e' una massoneria che conquista un partito: lo fanno tutte. Tutte hanno uomini in ogni partito. Non esiste il partito di una sola massoneria, anche perche' le massonerie si infiltrano tra loro.

Poi una prevale, ma gli altri sono presenti nello stesso partito. Quindi la priorita' massonica e' che si mantenga il metodo di carriera che consente l'infiltrazione , e poi che vinca il migliore. (le massonerie si infiltrano l'una con l'altra, peraltro).

In ogni caso, in certi casi potete farlo, ma sono pochi, diciamo pure un paio:

  • Le donne oggi stanno solo a Palazzo Vitelleschi (ALAM) . Se avete qualche donna in carriera in istituzioni opache, e la donna, che so io, va in giro a fare saluti romani , e straparla di un cattolicesimo da crociate , o usa il simbolo che in arabo significa “cristiano” (ن) nella comunicazione, e' quasi sempre di ALAM.

  • se ve lo fa capire per qualche motivo. Un esempio e' la scrittura reticente, per la quale arrivano , come nel nostro esempio, “i costruttori”, un'etichetta che se non e' massonica non so cosa ci voglia per esserlo.

Anche l'elenco degli iscritti ufficiali non e' mai completo: e' possibile da loro l'iscrizione “ad orecchio” del Maestro, cioe' l'iscrizione non documentata su carta (per proteggere membri illustri, come vescovi e uomini di finanza) oppure (indovinate chi lapratichi tra i due menzionati) l'istrizione “sulla spada”, come facevano i nobili quando nominavano un cavaliere templare mettendogli la spada sulla spalla. In entrambi i casi, l'identita' dell'iscritto e' segreta.

Vi accorgerete che la massoneria ha in odio la scienza , cosi' come ha in odio qualsiasi altro sistema di attribuzione del potere che sia in qualche modo meritocratico: per esempio, sa di massonico il fatto che all'inizio della pandemia a comandare gli esperti si sia messo un “cappello” di politici che ha coperto la voce degli scienziati facendoli apparire in conflitto tra loro. Anche questa e' una loro firma. Potete pensare che il governo creda nella direzione politica, ma a giudicare il fatto che per gestire il Recovery Fund si sia nominato un panel di esperti, senza che i criteri di scelta siano chiari, direi che l'odore di massoneria sia molto forte.

Cosa sia successo di preciso e' noto solo a chi e' dentro. Il problema della massoneria italiana e' che ad una certa bravura nell'infiltrare poi subentra una completa mediocrita' nel governare quanto conquistato. Per esempio, hanno infiltrato quasi tutta la stampa (dicevo: opacita' e cooptazione) , quindi se vedete ogni tanto in giro dei post patafascisti sui giornali, anche di sinistra, non dovete stupirvi: e' un grembiulino.

Perche' la massoneria e' mediocre nel gestire il potere? Beh, prendiamo ALAM: con 33 gradi iniziatici “in un continuum” , potete capire quanta gente si rompa le palle: se anche ogni grado avesse il 99% del potere di quello superiore, ci si aspetta che l'ultimo grado in basso abbia il 0.71 del primo , quello piu' alto. Il guaio e' che in ALAM ha avuto il trentatreesimo grado la Regina di Giordania Zein al-Sharaf Talal (1916-1994), madre del Re Hussein di Giordania, alla quale venne conferito il 33º ed ultimo grado da Giovanni Ghinazzi. Ora, voi capirete che conferire il 70% del potere di una regina a qualsiasi dei 28.000 iscritti ufficiali e' “faticosetto”. Del resto, una gerarchia con 33 gradi non puo' funzionare nemmeno se la ordinate in un “continuum”, qualsiasi cosa voglia dire. Se la cifra e' molto inferiore al 99% (quindi continuum stocazzo), allora ai peones non rimane che da leccare la vasca da bagno del gran maestro e annusare il profumo del potere (o la puzza del culo). Non vedranno mai alcun vantaggio , che non avrebbero potuto ottenere spendendo il loro tempo in onesto lavoro.

Non per nulla, Palazzo Vitelleschi e' stracolma di liti interne, mal di pancia verso il Sovrano Gran Commendatore Gran Maestro , che presiede i gradi piu' alti, scissioni e formazione di logge non riconosciute che poi tentano di interferire nella vita interna tramite il meccanismo della doppia o tripla affiliazione. Una cosa del genere non puo' funzionare come organizzazione : questa loggia massonica soffre della stessa malattia che tenta di diffondere nelle istituzioni che conquista. La sola idea che una gerarchia che ha 33 gradi in soli ~30.000 iscritti sia “organizzazione” e' piu' patetica che ridicola. In ogni caso, se siete ricchi&importanti, tipo una regina, potete pagare e arrivate subito al primo grado. Il che aumenta il giramento di coglioni dei peones. Toto', che era un membro di ALAM, non fece tutta la trafila. (Forse gli scappava da ridere?).

Anche a Palazzo Giustiniani (che e' il GOI) non se la cavano meno: li' i gradi sono una quantita' umanamente gestibile come “organizzazione”, ma e' normalmente incoraggiata/tollerata la doppia tessera, quindi sono infiltrati dagli avversari (come gli avversari da loro). Il problema e' che sono all'opposto estremo: tre gradi sono troppo pochi per essere resistenti alle infiltrazioni. Quindi sono a loro volta infiltratissimi.

Un'altra cosa: l'abitudine di avere adepti “ad orecchio” del Maestro implica la formazione di sotto-logge , dette anche “angolari” , che sono apparentemente staccate dal'obbedienza madre, come la Propaganda e la Propaganda 2, che apparentemente erano staccate dalle obbedienze madre, se non ufficialmente ripudiate, ma la doppia affiliazione (segreta) era praticamente la norma. GOI ha il problema opposto ad ALAM: quando la tua organizzazione ha troppi pochi gradi e' semplice da scalare, e quindi sia le diaspore interne che gli avversari hanno infiltrato il GOI , che fatica a prendere decisioni coerenti con qualche strategia.

Se quindi prendiamo sotto esame la caduta del governo (che e' avvenuta chiaramente in odore di massoneria, come la sua formazione, e come la sua sopravvivenza, per via del metodo) , la sola spiegazione possibile e' che non sia stata dovuta ad UNA loggia, ma alla sola azione su cui tutta la massoneria sia d'accordo: infiltrare ovunque e togliersi di torno qualsiasi attivita' che possa inficiare la massoneria come unicum.

Per esempio: la massoneria detesta profondamente la Germania perche' uno dei 4 servizi segreti la intercetta regolarmente, e come successe con Scientology puo' anche portare i politici ad intervenire duramente: i massoni tedeschi sono molto controllati da DUE servizi segreti, uno statale il BfV, e sedici dei Lander (LfV) e questo infastidisce molto i massoni, che non riescono tantissimo a gestire la complessita'.

Inoltre sono in odio alla chiesa locale (e quindi anche alla CDU/CSU) frequentano principalmente il mondo protestante, che e' vicino al mondo protestante inglese, da cui sono stati accettati.

Per lo stesso motivo la massoneria detesta l' unione europea, perche' non sono mai riusciti ad organizzarsi e gestirne la complessita' per infiltrarla efficacemente. Inoltre non riescono ad inflitrare il SIS. La costante della massoneria e' il completo disastro organizzativo quando si tratta di gestire il campo. Quindi la propaganda anti EU e le uscite sovraniste dei giornali italiani sono principalmente opera di massoni, per dire. I massoni sono letteralmente ossessionati dai mass-media, e hanno infiltrato e colonizzato praticamente tutte le redazioni italiane.

La mia personale opinione e' che Renzi sia in qualche modo un avversario delle massonerie, o che sia oggi inviso da loro, in particolare una che possiede molti infiltrati nelle forze dell'ordine e nella magistratura (mi riferisco anche alle sue inchieste), e abbia cercato di combattere la loro presa di potere sul Recovery Fund. Non credo Renzi lo abbia fatto per alti ideali, ma visto che so chi infesta alcune procure e so di che massoneria fa parte, credo abbia pestato i piedi a chi vuole gestire quei soldi, e questi hanno mosso le loro pedine.

E questo voto di fiducia e' un modo di dire a Renzi: saremo anche divisi, ma sulle cose importanti ci siamo tutti. E quindi non mi stupisce l'adesione quasi unanime della stampa (Ordine dei Giornalisti: opacita' e cooptazione, ricordate?) che sta magnificando Conte.

Ma qui c'e' il motivo per stare tranquilli. Perche' una volta che avranno messo le mani su quei soldi, non riusciranno a gestirli. Un'organizzazione con 33 gradi non ha la piu' pallida possibilita' di ordinare una pizza in meno di tre mesi di dialettica interna. Tantomeno fare un progetto e seguirlo con consistenza.

Tuttavia, sono molto bravi a distruggere progetti altrui. Sentite odore di massoneria quando qualcosa NON funziona ma non capite il perche' tutti si comportino in maniera cosi' irrazionale.

Quello che succedera' e' semplicemente che inizieranno a sabotarsi l'un l'altro, a sabotarsi da soli, e a sabotare il progetto. Riusciranno a prendere 209 miliardi e a fare in modo che non se ne cavi ragno dal buco, ma non ci caveranno ragno dal buco neppure loro.

Perche' una costante della massoneria e' proprio questa: ha moltissimo potere, ma si tiene solo le briciole, e solo per i gradi alti. Il resto viene sabotato e distrutto in una esplosione di mediocrita' e in un'organizzazione interna che sarebbe divertente se non fosse troppo cringe.

I massoni sono semplicemente un cancro organizzativo, che come il cancro riesce ad essere molto efficace nel danneggiare l'ospite, che come il cancro metastatizza molto velocemente, ma non e' capace di fare nulla di positivo con quel potere.

E questo, ovviamente, fa si che all'adepto di rango alto non arrivino che le briciole di qualche carriera, che peraltro avrebbe potuto ottenere con lo stesso impegno lavorando onestamente, mentre all'adepto di rango basso normalmente non arriva nulla.

Solo quando sono uniti nell'intento di distruggere qualcosa sono capaci di agire, ma poi non raccolgono niente, o quasi.

E questo e' quello che succedera' a questo governo.

Per il resto, vale un pattern semplice: la massoneria va bene in tempi di vacche grasse. Quando arriva una crisi economica, quelli dei gradi alti si tengono i soldini che hanno, si tengono stretto il potere che hanno e le loro rendite, quelli nei gradi bassi non battono chiodo e si stufano.

MEdiocri, distruttivi e cialtroni. Come i protagonisti di quesa “crisi di governo”, del resto.

Alla fine e' abbastanza chiaro anche all' Italia che esiste un problema di forniture dei vaccini. Non e' niente di nuovo in Germania, dove le forniture di fatto si sono sospese praticamente dopo le prime due. Oggi anche l'Italia sa che si ridurranno, mettendo a rischio il richiamo vaccinale , e prima o poi sara' chiaro che Pfizer sta seguendo , nelle forniture, un'agenda geopolitica.

Il “rallentamento”, che arriva quando dovrebbe iniziare la seconda fase (il richiamo) rischia di invalidare la prima dose. Ma avviene solo contro nazioni europee: ne' l' inghilterra ne' gli USA, ne' Israele sono stati soggetti a rallentamenti o ritardi o, come in Germania, ad intere forniture cancellate.

I giornalisti cominceranno a notare piu' avanti che questi rallentamenti/ritardi di Pfizer, che e' americana, seguono un'agenda politica. Purtroppo ci sono ancora troppi giornalisti italiani cui piace il sapore di culo americano. Ma anche questa in Europa e' un'epidemia.

Ma andiamo al problema di quelli che vogliono ribellarsi alle misure anticovid. I negozianti che riaprono, quelli che vanno alle feste illegali.

La vera domanda e': quanto dureranno le misure?

Tutti vendono delle date inverosimili, perche' “ora abbiamo il vaccino”. Aha. Ma anche se vaccinassimo velocemente come gli inglesi o come gli americani, che hanno cominciato prima, il bilancio e' spaventoso. Consideriamo che in due settimane e mezzo l'italia e' arrivata ad un milione di vaccinati, per arrivare ai 17/18 milioni di persone a rischio occorrono quasi 50 settimane in totale (un anno) e per arrivare all'immunita' da vaccino (60/70% della popolazione) occorrono circa due anni.

Lo stesso vale per USA e UK: siccome hanno cominciato prima, hanno avuto quasi il doppio del tempo per arrivare a quelle percentuali di vaccinati. Questo significa che , anche se apparentemente hanno vaccinato il doppio, la velocita' e' la medesima o quasi.

Ma...

presto sulla stessa infrastruttura ricadra' anche il richiamo. Dovete quindi dividere per due la capacita' . Se pure ipotizzassimo che l'infrastruttura raddoppiera' la banda quando ci sara' il richiamo (che non e' vero), e la velocita' rimanesse costante, per arrivare alla tranquillita' si parla di DUE ANNI. E' improbabile, ma facciamo un favore agli ottimisti.

Parliamo di fine 2022, non di fine 2021.

E' assolutamente prevedibile cosa sta per succedere.

  • arrivati verso aprile/maggio, il clima migliorera' e l'infettivita' del virus diminuira' inevitabilmente. Le persone chiederanno “allora? possiamo tornare ad uscire? . Non avete vaccinato abbastanza?”

  • no, guarda, siamo ancora a meta' delle persone a rischio per eta' e condizione fisica.

  • quindi si parla di novembre/dicembre e poi torniamo a vivere? Organizzo il cenone? Tutti liberi a capodanno?

  • no, perche' saremo ancora lontani dalle condizioni di sicurezza. Riparliamone a fine 2022.

  • ma io t'ammazzo, infame!

Questo e' circa il dialogo che succedera' quando comincera' il bel tempo, la stagione turistica ricomincera' (o ci provera'), i ristoratori vorrebbero mettere i tavoli fuori, gli alberghi riaprire, le citta' ricominciare a pensare alla gente sulle strade.

al ritmo attuale di vaccinazione, il tempo di risoluzione del problema Covid non e' economicamente e socialmente accettabile.

per quanto tempo ancora potete sospendere affitti, licenziamenti, pagamenti, casse integrazioni speciali, lockdown, coprifuochi? Quanto e' umanamente ,socialmente ed economicamente sostenibile?

Non due anni. Perche' e' gia' andato in fumo il 2020. Andra' sicuramente in fumo il 2021, e anche il 2022 e' ipotecato al 70%.

Non e' sostenibile. L'approccio lockdown/misure non puo' funzionare ancora. E' chiaramente la migliore strategia di breve termine, ma a medio e lungo termine non funziona.

Si potrebbe invocare (come permesso dai trattati internazionali in caso di emergenze sanitarie) ora la “mandatory disclosure” dei brevetti sui vaccini, e forse si moltiplicherebbero le forze perche' tutte le aziende del paese potrebbero produrre i vaccini. Ma e' ancora fantascienza. Non lo faranno mai. E ora e' troppo tardi, andava fatto nel 2020.

Ma il tempo passa. Verso maggio/giugno, avrete vere e proprie rivolte di piazza, oppure un chiarissimo vaffanculo dalla popolazione.

Tre anni in apnea non sono sostenibili.

La narrazione attuale e' quella che se disprezziamo abbastanza i negazionisti, allora potremo tenere la popolazione sui binari della scienza.

Questa idea stupida ha un piccolo problema. Non e' scienza.

Sappiamo benissimo che la negazione e' un meccanismo psicologico di difesa. Lo dice la scienza, appunto. E non esiste alcuna letteratura scientifica che consigli di usare il disprezzo, l'ostracismo o la polizia contro chi ha paura e si trova nella fase della negazione.

Chi consiglia di usare la forza, l'ostracismo, il disprezzo o la polizia contro una popolazione che e' immersa nel meccanismo psicologico di difesa che e' la fase della negazione, non sta dalla parte della scienza. Sta dalla parte della superstizione fascista piu' bieca.

Quello che ci dice “la scienza” e' che il meccanismo di difesa della negazione e' uno dei tanti meccanismi psicologici di difesa che servono a limitare l'ansia, il lutto o la paura. In una popolazione che ha paura (e una pandemia fa paura) , e' NORMALE che appaiano questi meccanismi. Non sono evitabili, a meno di cambiare la chimica del cervello umano. Non c'entrano i social: e' la logica dei fatti umani.

La scienza ci dice gia' quali saranno le fasi che una societa' attraversera' durante la pandemia.

  1. negazione: la fase in cui si trovano i negazionisti. “Non puo' essere vero”. Gli esempi: ce la faremo con il telelavoro. Oppure: nulla sara' piu' come prima.
  2. rabbia: la fase in cui si trovano i negazionisti estremisti: “Bastardo, e' colpa tua!!!” oppure “che cazzo vai a fare jogging, troia, ci ammazzi tutti!!!”. UN sintomo: le risse organizzate dei ragazzini. Rabbia che si sfoga.
  3. contrattazione. La fase in cui si trova la maggior parte della popolazione: “come faccio ad uscirne vivo? pensiamo ad una strategia”. Lockdown? Regione rossa? Regione gialla? RIstori?
  4. depressione. La fase che iniziera' tra poco. “Ma a che cazzo serve andare avanti. Non serve a niente!”? Ma l'onda di suicidi non si e' ancora vista. Non abbiamo ancora esempi di suicidi su grandi numeri. Per fortuna.
  5. accettazione: “e' una merda, ma forse stare insieme agli altri mi aiutera'”.Esempio: progettiamo il dopo-covid. Questa fase non e' ancora arrivata, perlomeno non in massa.

La negazione e la rabbia sono le prime fasi. Solo che il processo ricomincia ad ogni brutta notizia. “Lutto” in psicologia e' qualsiasi brutta notizia: “il tuo locale va chiuso”, “i tuoi genitori potrebbero morire”, “non ci sara' la stagione turistica”, eccetera.

Ma il problema e' che la verita' sta arrivando col contagocce, nessuno ha ancora spiegato davvero alla popolazione che la vaccinazione finisce (se va bene) a fine 2022, e quindi mano a mano che le notizie filtrano, chi era gia' in contrattazione torna indietro alla fase di rabbia. Ogni volta la popolazione ricomincia da caso, e questo ingigantisce la fase della negazione e pone piu' gente nella “pre-rabbia”.

Questo modo di dare le notizie piano piano non sta migliorando le cose. Sta creando una sacca di negazione e di rabbia sempre piu' forti. Prima o poi, o si traduce in depressione (ondata di suicidi), o in una violenza insensata (come i ragazzini che si pestano), o in violenza politica. Basta una scintilla.

Il fatto che una grossa ondata di suicidi non si sia ancora vista dice chie le popolazioni sono ancora chiuse tra le fasi 1 e 2. Usare la forza con una popolazione che e' tra negazione e rabbia significa scatenare una rivolta.

Chi pensa di sommergere negazionisti e rivoltosi nel disprezzo e nella repressione NON sta ascoltando la scienza: si sta cercando la rivolta di piazza. E di quelle brutte, perche' parliamo di una rivolta irrazionale. (significa che non si ferma solo perche' e' razionale fermarsi, e non ci puoi negoziare).

La verita' e' che occorre cambiare strategia. Chiudere in casa quelli a rischio (principalmente i vecchi) e lasciar vivere tutti gli altri. “Chiudere in casa ” significa che si piazzano nastro e sigilli sulla porta. L' idea di “vaccinarli per primi sembra razionale”, ma non ci siamo proprio coi tempi e coi numeri. In Italia parliamo di 17 milioni di persone, in Germania 23, e numeri simili sono ovunque. Almeno un anno, a questo ritmo di vaccinazione.

Questo approccio non funziona e va cambiato.

l'approccio Lockdown/Home Working non funziona se non nel breve e medio periodo. O lo si cambia, o presto scoppieranno rivolte.

Oppure semplicemente l'intera popolazione comincera' ad ignorare gli ordini, ricomincera' a vivere normalmente, e la propagazione del virus ripartira' in maniera esponenziale.

Ma vi faccio presente che se la popolazione si mette ad ignorare gli ordini, la situazione sanitaria esplode immediatamente. Potete chiamare la polizia? Non importa, la polizia non ferma i virus. Anche nel caso le manifestazioni di protesta fossero represse dalla polizia, sono sufficienti a fare esplodere i focolai di contagio.

Quelle ribellioni dei negozianti che riaprono sono ancora nulla. Ma sono l'inizio.

Che cosa temo di preciso? Proviamo a fare il worst case scenario.

  • verso giugno 2021 l'esasperazione economica raggiunge il massimo. Le imprese cominciano a ribellarsi e i negozi a riaprire. Masse di persone si riversano nelle strade come se non ci fosse pandemia.

  • il tasso di infezione comincia a salire, ma viene ignorato o mitigato dal clima. La polizia interviene e nascono rivolte di piazza e manifestazioni non autorizzate, che diffondono il virus ancora di piu'.

  • a meta'/fine settembre la sanita' viene travolta dal numero di infetti e malati. Non ci sono piu' posti negli ospedali, e le persone cominciano a morire soffocate nei loro letti.

  • a Ottobre comincia la strage degli anziani con numeri attorno ai 10.000 morti al giorno. I nuovi lockdown del governo vengono ignorati dai piu'. Ogni negoziante teme che i concorrenti tengano aperto e apre a sua volta. Le persone, vedendo i negozi aperti, ricominciano a vivere.

Per febbraio 2022, non ci sono piu' persone a rischio da proteggere.

La realta' non “bussa alla porta”. La realta' –> E' <– la porta.

O proteggete gli anziani, o moriranno comunque quando l'opinione pubblica cedera'. Per salvare i soldi e la posizione di privilegio di pochi anziani, li ammazzerete tutti.

Il lockdown delle persone a rischio va ovviamente organizzato: qualcuno deve portare loro cibo (volontari? Uber? Tassisti?) , le medicine (Tassisti? Lo fanno gia', non c'e' bisogno di nuove leggi) , e deve controllare che siano ancora vivi , a cadenze strette: (polizia? Esercito? volontari? App da usare almeno due volte al giorno? ) . Occorre un piano di turnover e prepensionamento che copra tutti quelli che per eta' (occorrera' chiudere in casa circa a partire dai 60, se non 55) non possono andare a lavorare (professori e maestri, eccetera) e che se vengono sostituiti da giovani non saranno reintegrati. Uno sforzo non indifferente. Ma necessario.

E un piano imperfetto e' sempre migliore di un piano che non ha alcuna chance di arrivare a termine. Perche' ripeto, il lockdown generale e' un'ottima misura una tantum, un'ottima misura locale , un'ottima misura di breve periodo, ma ormai ci siamo dentro da un anno, e se ne prospettano altri due. Piano da bocciare. Non ha chance nel medio e lungo termine.

Spiacente per tutti gli aristocratici anziani che dovremo togliere dai loro posti di potere dirigenza. Sono una minoranza degli anziani. E hanno riserve per il futuro.

Nello scorso post ho menzionato Gnu Jami come soluzione che soddisfa i miei requisiti personali di Privacy (avrei potuto menzionare anche tox, che e' sempre ottimo e funziona con lo stesso principio, ma la Gnu Foundation ha una governance del progetto a mio avviso migliore) , e ovviamente sul fediverso sono arrivate le discussioni.

Peccato che ci sia da far cadere le braccia.

In pratica, il software alternativo viene bocciato se non e' “abbastanza comodo” e se non ha “tutte le funzionalita' di Facebook/Zoom/Fascistame vario”. Queste persone, che si dicono “attivisti digitali” sono il motivo principale per cui i GAFAM vincono sempre. E per cui vinceranno sempre.

Quando nel 1995 usci' Windows 95, che consacro' il monopolio di Microsoft (esisteva anche OS2, per dire) , potevate usare Linux? Si.

Bastava collegarsi ad una BBS , e scaricare 72 floppy, piu' quattro se si voleva anche XWindows, cioe' un barlume di interfaccia grafica.

Questa:

twm

quello era il massimo del lusso. Si, potevate anche usare PINE per la posta elettronica, o TIN. Da terminale, si intende.

Eccolo: https://en.wikipedia.org/wiki/Pine(emailclient)

Scomodo? Si. Perche' su Windows avevate Eudora.

eudora

Ma qualcuno ha continuato ad usare Linux. Tanti hanno continuato ad usarlo, e cosi' finalmente Netscape ha prodotto il suo client per Linux.

Ma voi avreste abbandonato Linux. Al nostro posto avreste abbandonato Linux, e Linux non sarebbe quello che e' oggi. Oggi e' di lusso, lo sapete?

Quando usci', dovevi conoscere con esattezza la frequenza di lavoro del DAC della tua scheda video per avere l'interfaccia. A seconda del tipo di mouse, ti poteva costare un pomeriggio farlo funzionare. Per avere una scheda audio che non fosse Sound Blaster Compatibile (220h, 1, 5: qualcuno lo ricorda?) , dovevate ricompilare il kernel. Circa un giorno di lavoro. (parlo di una stupida MAD16, nel mio caso).

Per questo avete linux: perche' qualcuno lo ha fatto, invece di comprare il fottuto CD di Windows 95 , o di OS2 warp.

Sapete cosa significava scaricare 72 floppy disk da 1.44 a 28.800 BAUD, scompattarli su floppy uno ad uno dagli zip (con 40MB di disco rigido, non ci stavano) e poi installare?

Significava perderci un weekend.

Ma e' per questo che avete Linux oggi. Perche' se negli anni '90 la gente avesse detto “ma quanto e' scomodo”, adesso stareste discutendo di quale build di Windows avete sul PC.

Questo e' il punto: l'attivismo digitale non e' comodo.

Comodi sono “i prodotti”. I prodotti li fanno le industrie. Le industrie vogliono qualcosa in cambio.

se il problema che avete con Jami e' che dovete cliccare tre volte per fare una cosa, anziche' una, non cercate una soluzione ai problemi di Privacy. Cercate UN PRODOTTO con la privacy dentro.

Beh, mi spiace: ma i prodotti li fanno le aziende. Chiedere la privacy ad un prodotto significa passare da Facebook ad Apple. Auguri e figli maschi. Scaricate iWhatsapp e siete a posto. Perche' fate gli attivisti digitali se un click in piu' col mouse e' troppo?

Se siete divanosessuali (sessualmente attratti dal divano) non potete “lottare”. Potete dormire. L'attivismo deriva, appunto, dalla radice “attivo”. E uno che considera “troppo” un click in piu' , ha un problema di divanosessualita': se sei attratto dal divano non sei attivo, e se non sei attivo non sei un attivista.

Sia chiaro: non ho nulla contro le coppie divanosessuali. Se volete sposare la vostra poltrona frau, siete liberi di farlo. Ma non potete essere una coppia divanosessuale ed essere “attivisti allo stesso tempo”.

se uno o due click in piu' sono abbastanza per scartare una soluzione, e cercate un prodotto gia' pronto, l'attivismo non fa per voi. Smettete di fingervi attivisti della privacy, perche' l'attivismo richiede non solo impegno: richiede anche FATICA.

E se non volete spendere due o tre click in piu' (si tratta dello zero virgola qualcosa per milione dello sforzo di una sega, alla fine) , quello che cercate e' un prodotto. Non un'alternativa.

Certo, oggi Linux e' migliorato. Ma sapete perche'? Sapete perche' la gente si faceva le distribuzioni? Perche' c'erano milioni di stronzi (come me) che se la sarebbero scaricata ... per provarla. Significa avere un WeekEnd libero e dire “ehi, questo weekend provo sta roba nuova, qui, Debian/Slackware/Whatever”.

Ma voi volete un prodotto. Quando uno vi dice “usa Jami, non e' ancora perfetto ma ti offre piu' privacy di Whatsapp”, la risposta e' “ma il prodotto e' piu' comodo ed e' perfetto”.

Certo, basta investirci qualche milione e buttarci sopra diecimila schiavi, e potete avere tutto e subito.

Ma sfortunatamente , il consorzio GNU non ha milioni da investirci e non ha diecimila schiavi. Questo era il punto.

Linux oggi e' un paradiso di comodita' ed e' semplice da installare, paragonato al 1995. Dovevate conoscere l' ELETTRONICA del computer per farlo. (il che vi aiutava a conoscerla, da un lato, perche' faceva del vostro PC un laboratorio di elettronica digitale. Sapete cosa sia una UART, vero, “hacker” dei miei coglioni pelosi?).

Se la gente ci ha speso tempo , era perche' sapevano che avrebbero avuto utenti , alcuni fastidiosi, altri riconoscenti, altri cooperativi.

Ma voi lo avreste abbandonato, “attivisti”.

non siete attivisti. Se per voi la scomodita' di una piattaforma e' un problema, siete solo dei poser che sfruttano alcune etichette allo scopo di far politica, quando non di fare colpo sulle poche signore dei salotti che frequentate. Ammesso che siano salotti e siano signore.

C'e' una sostanziale differenza tra un prodotto e un'alternativa OSS.

  • L'alternativa OSS si evolve nel tempo, sino a coprire molte delle funzionalita' di un prodotto, grazie al supporto che ricevono quando hanno una base rilevante di utenti.

  • Il prodotto viene costruito (e lo so perche' costruisco prodotti partendo dal prototipo) ingegnerizzanto meticolosamente ogni use-case. Ed e' per questo che sono comodi.

Se per voi la comodita' e' un problema, se per voi la comodita' e' IL problema, allora quello che cercate e' un prodotto. Punto.

Adesso arriveranno i sostenitori di KDE/Gnome a dirmi che no, l' OSS puo' anche essere comodo e bello da vedere. Mi diranno che hanno dato un PC con Gnome alla loro ignorantissima madre, ed e' felice cosi'. E ci credo: offrite un system engineer di supporto, 24/7, GRATIS, a qualsiasi azienda, e sara' felice anche questa.

Mi dite che addirittura Gnome e KDE hanno funzionalita' comodissime e che potrebbero tranquillamente scalzare MacOS?

Certo. Per questo sono certo che il 2021 sara' l'anno del linux desktop. E' una scommessa facile. A gennaio.

E' ora di cominciare a capire questo:

usare software alternativi ai prodotti e' una SCELTA CHE IMPLICA DELLE RINUNCE.

Allora se volete usate alternative a whatsapp, ci sono cose che nessun produttore di OSS potra' MAI fare: perche' non ha le risorse di Facebook. Quindi mettetevi in testa questo: l'attivismo e' FATICOSO.

E' una SCELTA che IMPLICA delle RINUNCE.

Che vi piaccia o meno, se per giudicare un software usare le metriche di un prodotto commerciale, USATE UN PRODOTTO COMMERCIALE E NON ROMPETE I COGLIONI PER LA VOSTRA PRIVACY.

Dovete cominciare a capire che la privacy dei dati, che il software libero, che l' open source, che i diritti digitali e le liberta' digitali SONO UN APPANNAGGIO DI UNA SPECIFICA ELITE.

Quell'elite che non si fa problemi a passare un weekend ad installare qualcosa di nuovo per provarlo.

Quelle cose che avete (LINUX, FreeBSD, FOSS) sono ricadute. Se avete oggi questa figata del Raspberry 4 con 8GB e' per quegli stronzi che hanno comprato la versione 1, scaricato l'OS versione 1 e hanno passato le notti a vedere cosa ci si possa fare. Se avete Linux con Gnome e' per quegli stronzi che hanno voluto provarlo e gli hanno dato fiducia.

State godendo delle ricadute della fiducia e del lavoro di una ELITE di persone, che e' stata disposta (per passione o vocazione) ad ASPETTARE che il software e l'hardware migliorassero.

Ma se avessimo fatto noi, come avete fatto voi, oggi non avreste NIENTE.

E NIENTE e' quello che lascierete dietro di voi, per la semplice ragione che se siete cosi' desiderosi di prodotto, e le alternative sono scomode (e “poi non le usa nessuno”), allora

fatemi il cazzo di favore di usare Whatsapp. E' il prodotto per voi. Ripeto: prodotto.

Le alternative sono scelte, e sono scelte che richiedono rinunce. Se non vi piace la rinuncia, usate dei prodotti. I prodotti li fanno le industrie. Le industrie chiedono qualcosa in cambio.

C'e' una grossa narrativa, oggi, sugli studenti che vogliono tornare a scuola. E c'e' una gigantesca gara, a mio avviso, a travisare il contenuto delle loro rivendicazioni. Non ho piu' l'eta' per pretendere di essere un traduttore delle loro emozioni, quello che posso fare e' correggere altri adulti che (piu' o meno alla mia eta') stanno scrivendo narrative altrettanto stupide, e posso farlo iniettando una robusta dose di fatti.

Per prima cosa, la scuola viene vista come la scuola del Tempo delle Mele. Si studia, ci si fanno amici e perche' no, anche le prime cotte. Ok, ma il Tempo delle Mele era un film che usci' , diciamo, tanto tempo fa. La Francia era ancora un paese che parlava ai giovani, Sophie Marceau era ancora una ragazzina, e via dicendo. Tutto ok.

MA.

Ma “scuola” non era e non e' solo quello. Quando i ragazzi dicono che gli manca la scuola , parliamo di una quantita' di cose MOLTO piu' estesa. Che offre solo la scuola, e nessun altro posto. E sul fatto che la scuola sia l' UNICO luogo ad offrire le stesse cose, bisogna discutere.

  • la scuola e' un luogo materiale di socialita', ed e' gratuita o quasi. Se escludiamo di andare a vedersi di persona in una piazza (che comunque prima o poi richiedera' di consumare qualcosa, cioe' soldi), ci si vede a scuola ogni giorno, e non e' richiesto di spendere soldi per esserci e partecipare. Questo ci pone la domanda: “ma come e' possibile che OGNI altro luogo di socialita' sia ormai un posto ove vai a spendere soldi (ristoranti, bar, se avete le tasche vuote non potete praticamente frequentare alcun altro posto di socialita').

  • la scuola offre, sempre gratuitamente, un certo grado di sicurezza. per questo potete lasciare andare i vostri figli a scuola ragionevolmente (a parte situazioni estreme e rarissime) , credendo che non verranno ammazzati a calci da uno spacciatore fanatico di arti marziali. Sul perche' la scuola sia il solo posto sicuro per i ragazzi bisogna riflettere.

  • la scuola e' l'unico posto ove un adolescente puo' dialogare con un adulto che non sia un genitore. E' vero, ci sono anche i luoghi sportivi, dove ci sono gli allenatori, e una volta esistevano le chiese. Ma se parliamo di decine di ore a settimana di dialogo continuo con una dozzina di adulti di formazioni e prospettive diverse, oltre alla scuola non c'e' altro. Anche se includessimo il dialogo coi genitori, rimarrebbe comunque minimo (in termini di tempo) rispetto al dialogo continuo coi gli insegnanti. Parliamo di 7-8 mesi all'anno, cinque/sei ore al giorno. Quale genitore passa tanto tempo coi figli? E anche qui bisognerebbe farsi delle domande.

  • la scuola prescinde dalla geometria familiare e geografica. E' vero che tutti vanno nella scuola piu' vicina, ma se i ragazzi fossero lasciati allo stato brado, farebbero quello che si faceva ai nostri tempi senza internet: starebbero coi ragazzi del quartiere, dell'isolato, forse del baretto. A scuola (se parliamo di superiori) bene o male incontri persone in un cerchio che, per racchiudere tutti gli studenti, puo' essere grande quanto una provincia.

In definitiva, quindi, agli studenti manca tutto questo. Loro lo esprimono elencando “le cose che non possiamo fare” perche' erano le cose che facevano dentro la scuola, e questo fa comodo a quel mondo sindacale che vuole ridurre tutto il problema a Dad/Non Dad.

Quindi prima eliminiamo la questione DAD:

se la didattica a distanza non funziona e' perche' la scuola italiana e' fatta da persone che sono intrinsecamente incapaci di pensare in maniera digitale. La DAD puo' essere fatta in modo diverso.

La didattica si basa su un'idea di insegnante che non si fida dello studente e quindi deve controllarlo. Controllare che stia attento, controllare che non stia copiando, controllare che non abbia letto su internet, controllare che, controllare che, la didattica e' basata sul professore poliziotto.

Aneddoto: mia figlia frequenta una scuola Montessori/Dalton. Non tutti i licei tedeschi lo sono, ma una cosa e' certa: e' misurabile che la Dad li danneggia meno. Perche'? Perche' il clima di sospetto poliziesco non e' presente nel metodo Montessori. (non sto facendo apologia della Germania, la Montessori era italiana, ricordate?). Persino col fatto che in Germania il liceo comincia a 10 anni e dura sino ai 18, nemmeno nei primi anni di liceo montessori ho visto professori partire dall'idea che i ragazzi che hanno fonti aggiuntive stiano “barando”. Ok, l'ha letto su Wikipedia. L'ha capito? Lo sa? Bene.

Morale della storia: la DaD funziona solo se la scuola abbandona la visione del poliziotto sospettoso e dei processi fatti per essere sicuri che “sia davvero farina del tuo sacco”. Uno dei professori di mia figlia mi ha detto che se non vuole che i ragazzi copino uno dall'altro, semplicemente gli chiede un lavoro di gruppo, coi contributi marcati (tipo i titoli di coda: chi ha fatto cosa). E sarebbe da spiegare come mai un lavoro di gruppo non sia “copiare”. RIsposta: nella scuola del libro Cuore non esistevano lavori di gruppo.

Quindi mi spiace: il fallimento della DaD secondo me misura la difficolta' che la scuola ha nell'adottare metodi meno antichi del 1800. La scuola del libro cuore non funziona con la DaD. La Dad mostra semplicemente che il seguente dialogo:

  • mi laureo in storia del sacripante medioevale.
  • e poi che lavoro farai?
  • faccio il concorso per insegnante: il vero ascensore sociale degli inutili, la discarica dell'universitario pigro.

non produce una scuola capace di resistere alle prove della realta'.

Detto questo, andiamo al dunque: la scuola e' molto piu' dell'insegnamento. Chi si illude che i ragazzi abbiano nostalgia di Carlo Magno e del Dolce Stil Novo non hanno capito davvero i fatti materiali della scuola che ho elencato sopra.

E andiamo a vederli nel concreto, perche' non voglio fare il traduttore. Elenchiamo fatti.

  • abbiamo trasformato OGNI posto di socialita' giovanile in un posto dove si spendono soldi . Se vado indietro alla mia infanzia, ricordo che potevamo stare nel cortile del bar tutto il tempo che volevamo, anche senza consumare. Certo, ogni tanto consumavamo, ogni tanto qualcuno andava a giocare col videogioco, ma uno giocava e altri 5 guardavano. Oggi l'obbligo di consumazione e' implicito. Potevamo stare nei luoghi pubblici praticamente a piacere, e non tutti i luoghi pubblici erano un centro commerciale, o popolati come un centro commerciale. All'epoca esistevano le sale giochi, ove alcuni giocavano ogni tanto, ma era un rapporto tipo 1:10 in media. I gestori sapevano che dovevano avere un bivacco di 100 giovani per averne 10 che giocano.

Ovviamente i ragazzi oggi hanno la scuola come UNICO posto ove possono bivaccare in 100 senza dover consumare tutti. Se vanno in 100 in una scuola di calcio, in una palestra, in qualsiasi altro posto, devono pagare tutti e 100.

Chi ha la responsabilita' di aver trasformato ogni luogo in un posto ove c'e' un negozio, un centro commerciale, un locale, e aver rimosso (con la scusa dei barboni) persino le panchine ove i ragazzi si sedevano per vedersi? Il Covid?

  • la sicurezza. Quando accompagnano i genitori a scuola, i genitori sono relativamente certi (a meno di casi terribili e rarissimi) di vederseli tornare sani e salvi. Il resto? Se e' un paese piccolo, ancora ci si puo' fidare perche' si conosce il posto che frequentano. Ma sappiamo bene che quando un genitore in citta' lascia andar fuori un figlio, e' in apnea sinche' non torna. La sensazione e' stata alleviata dai cellulari, certo. Ma le strade sono TROPPO rischiose.

Chi ha trasformato le citta' in fogne malavitose, con la sola esclusione dei luoghi ove si spende e delle scuole? Il Covid o chi voleva che le persone si irreggimentassero dentro i luoghi ove si spende ? Perche' diciamolo, se i tuoi figli escono e vanno dentro un centro commerciale col solito metronotte all'ingresso, ti senti meglio. Ma perche' il centro commerciale e' piu' sicuro, o meglio: perche' la citta' e' MENO sicura? E' il Covid?

  • il luogo del dialogo con gli adulti. Gia'. Qui siamo nella situazione in cui ci si dovrebbe vergognare. Le chiese e gli oratori sono terreni di caccia per pedofili. Se un tempo potevamo frequentare bar popolati anche da adulti, oggi gli adulti vanno all'apericena , a brunch, in luoghi troppo costosi per l'adolescente medio. Eccezioni? Certo, adulti con specifiche responsabilita' legali: corso di musica, palestra, corso di calcio... allenatori e tutori. Tutto, indovinate un po'.... a pagamento!

Un tempo i genitori sapevano benissimo che uscendo e andando nella piazza del paese, i ragazzi avrebbero in qualche modo interagito con “adulti random incontrati sul posto”. Oggi , il pensiero “adulti random incontrati sul posto” e' sufficiente a gelarvi il sangue nelle vene. Con 'eccezione dell'adulto random che ha la palestra, l'adulto random che ha l'associazione di calcetto, gli adulti random dentro il centro commerciale... eccetera.

Col tempo, dopo i primi anni di scuola, i ragazzi cominciano a fare scorribande in un raggio sempre piu' ampio. Si prendevano motorini elaborati quanto un F-14 e si andava sempre piu' lontano. Oggi... ni. I trasporti pubblici sono posti da evitarsi, escono di servizio prestissimo, andare in scooter al buio e' una scommessa contro i SUV sparati a velocita' folli, a meno che non si faccia qualcosa di organizzato su un percorso organizzato. E costa. Come luogo lontano gratuito e sicuro e' rimasta solo la scuola.

Occorre ammettere semplicemente una cosa: ai ragazzi non manca solo l'insegnamento. Manca un posto , l' UNICO posto ormai rimasto, ove puoi esistere con le tasche vuote, parlare con adulti, stare con gli amici, uscire dall'ambito familiare, uscire dal quartiere, ed essere al sicuro.

Il resto e' a pagamento. TUTTO il resto e' a pagamento. Tutto il resto ha un costo.

E' di questo che nessuno vuole parlare.

Ogni citta' e' , in ogni singolo metro quadrato, un luogo che si paga , se quello che si vuole e' sicurezza, divertimento e socialita'.

Sicurezza, divertimento , socialita' e presenza benevola degli adulti sono tutte cose a pagamento. Tranne a scuola.

L'insegnamento e' esattamente l'ultima cosa della quale i ragazzi abbiano nostalgia. Hanno nostalgia del mondo. Che avete semplicemente ristretto alla scuola.

La scuola per loro e' tutto, per la semplice ragione che fuori, a meno di pagare, non c'e' NULLA.

E con questo, il Covid non c'entra NIENTE.

La vicenda di Whatsapp che si fonde con Facebook e inizia a profilarvi anche usando quei dati (come se non lo avesse mai fatto prima: come guadagna Whatsapp? Qual'e' il suo business model?) sta prendendo una piega strana, che ha alcuni risvolti che considero comici.

Per prima cosa, qual'e' il fatto? La UE sta per vietare, insieme all'antitrust americana, di scindere Facebook da Instagram e Whatsapp. L'unico modo che ha Zuckerberg di evitarlo e' di fondere le cose in un prodotto unico. In tal caso saranno tante funzionalita' dello stesso prodotto, e il regolatore arrivera' troppo tardi.

Siccome lo ha fatto in una maniera maldestra e arrogante, con un messaggio ambiguo e preoccupante, il risultato e' che adesso c'e' una piccola fuga di utenti. “Piccola fuga” significa che i numeri sono relativamente bassi. Ma significativi.

Il problema e' che ci si mette Elon Musk, il quale suggerisce di passare a Telegram o a Signal. Aha. Interessante.

Ma.

Signal si basa su una serie di software opensource, quindi in teoria potete installare il vostro server e farvelo voi in selfhosting. Questo e' meraviglioso. Ma...

... ma alla fine vi chiederete cosa serva per farlo. Sono i cosiddetti “requisiti”, o “pre-requisiti”. Cioe', quanti computer vi servono, che software vi serve, eccetera. E questa lista vi fa capire moltissimo su quello che fa il server “signal” che usate. Molto bene.

Allora, cosa fa il server signal che usate, e che usa anche Elon Musk? Beh, i requisiti di installazione sono pubblici, e comunque basta chiedere alla “comunita' degli sviluppatori”.

Ecco fatto:

signalreq

Ma se volete i requisiti ufficiali aggiornati, potete andare qui. E vedrete che si sono aggiornati, ma non e' tanto meglio.

Cosa significa questo? Significa che qualsiasi server signal stiate usando, il server passa dei metadati (ma non dei dati, certo, e' criptato E2E) inizialmente ai seguenti attori:

  • google
  • amazon
  • apple
  • twilio

e la lista di oggi e':

  • Twilio (For SMS OTP)
  • Amazon S3 (For Avatar and Attachments., can be subtituted with MinIO )
  • Amazon SQS (For CDS Queue. can be subtituted with LocalStack)
  • Google Firebase (For push notifications)

la differenza e' che Firebase “aggrega” le funzioni di notifica per Apple e Google, che quindi rimangono attori. Innanzitutto perche' e' di Google. Secondo perche' lavora anche per Apple. terzo perche'... fornisce servizi di analitics. Ovvero, analizza i metadati di chi lo usa. Bello, eh?

Per chi non conosca twilio, e' un'azienda attiva nel mondo telco, precisamente nella digitalizzazione del mondo legacy telco. Trovate il profilo qui. Come vedete non e' molto diversa dagli altri, e' solo molto meno conosciuta.

Cedere metadati a quelle aziende e' il REQUISITO per installare il server.

Per capirci: “il REQUISITO” significa che il vostro server signal NON potrebbe funzionare se non cedesse metadati a Google, Amazon, apple e Twilio.

Allora, la mia domanda e':

ma davvero credete di svincolarvi dalla raccolta dati, usango una piattaforma che per girare ha IL REQUISITO di cedere metadati a google, amazon, Google Firebase e twilio? Sul serio?

Il server “sicuro” che state usando funziona cedendo meta-dati alle stesse aziende cui vorreste TOGLIERLI. Certo, in mezzo non c'e' facebook, se non attraverso Twilio:

bubusettete

Come vedete, nel “technology stack” di Twilio ci sono TUTTI. C'e' Amazon, c'e' Microsoft, c'e' Facebook, ci sono tutti i nostri amici. Passando a signal sono usciti dalla porta e rientrati dalla finestra.

Potrete forse obiettare che si tratta di meta-dati ma non di dati, che sono criptati E2E. Mai parola fu piu' sopravvalutata. Sono “solo” metadati.

Se non credete che i metadati siano importanti, provate a dire a vostra moglie che il giovedi' sera, la sera del calcetto delle 18:00, alle 17:50 avete mandato un messaggio breve alla vostra ex. E che lo fate ogni settimana.

Come potete vedere, i metadati contano. E se non ci credete, fatevelo spiegare da vostra moglie. Contano.

Andiamo a Telegram. Su telegram ho poco da dirvi. Non so quali siano i requisiti di installazione dell'infrastruttura, perche'... ecco perche'. Perche' non si sa nulla del backend, o quasi.

Possiamo vedere il codice dei server di telegram? E' di pubblico dominio? No. Perche' no? Perche' bla bla bla jadda jadda jadda.

Chi vi consiglia di andare su Telegram mente sapendo di mentire. L'unica cosa che vi garantisce telegram e' di mandare i messaggi criptati a qualcosa. Siccome non avete il codice, il “qualcosa” potrebbe farci qualsiasi cosa.

Il furbetto russo dice che “non avete garanzia che sui server giri proprio quel codice, quindi non ha senso darvelo”. Certo. Ma se lo faccio girare sui MIEI server, allora ho quella garanzia. Sfortunatamente, “furbetto russo” dice che non e' possibile

Onestamente, per consigliare “furbetto russo” occorre del pelo sullo stomaco. E Elon Musk ne ha. Ma io non lo farei.

Adesso immagino di avervi tediato. Perche' la prossima domanda sara': si, ma alloca TU cosa consigli? TU cosa usi?

Eh, io uso Gnu Jami: https://jami.net/

Voi direte: e di quello hai visto il codice del server?

Risposta: di quale server state parlando? Jami lavora su DHT. Non ha “il server”.

No server, no mal di pancia sul server.

Ha solo i client, che si trovano tra loro usando una DHT. Come fanno Torrent o Emule. Quando parlate con qualcuno usando Jami, ALLORA avete DAVVERO criptazione E2E, end to end, perche' i due “end”, voi e qualcuno, SONO L'UNICO SISTEMA COINVOLTO.

Ovviamente, farete quello che dice Elon Musk. Quello che voleva mandare le persone al lavoro durante la pandemia, e che ha cambiato stato perche' secondo lui avere dei pregiudizi ad ammazzare la gente e' roba da stati comunisti. Aha.

E lo farete perche' lo avete letto su twitter e poi sui giornali.

Ed e' per questo che siamo a questo punto: perche' fate quello che leggete su twitter e sui giornali.

C'e' un motivo per il quale non credo nella storia dei social network che “finalmente” bloccano i cattivi. Esso proviene dal fatto che, vivendo in un'altra nazione, mi trovo a vedere lo stesso argomento da due punti di vista. E quando ti succede questo, succede che la stampa della nazione Italia possa costruire una narrativa diversa rispetto a quella della stampa della nazione B.

Questo significa che mi trovo di continuo a scegliere tra la narrativa di un paese e la narrativa di un altro paese. Inoltre, esistono VPN che ti consentono di girare per nazioni e vedere internet dal LORO punto di vista. E siccome conosco anche l'Inglese , posso anche girare molte altre nazioni, e vedere che narrativa hanno costruito loro.

Allora, se andiamo nei paesi anglofoni, nella stragrande maggioranza dei casi hanno scelto di rappresentare la narrativa dei social che “il troppo e' troppo” e scendono in campo e bloccano i cattivi. Yay!

Ma c'e' un problema. Il problema e' che se uso il mio IP reale e vado su Twitter con il mio account “tedesco”, trovo una fogna nazista.

Voi direte: ma come, twitter e' il social progressive che semmai esagera “al contrario”, e che banna sistematicamente e rigorosamente tutti quelli che sono anche solo un pochino a destra.

Sara' anche vero, ma #CoronaDiktatur , un trend fatto esclusivamente (o quasi) di bot dell' AfD, e' rimasto nella lista top per giorni. Twitter non ha fatto nulla per rimuoverlo. E il contenuto e' quello che io definisco “fogna nazista”. Ma la cosa interessante e' che Twitter e' multinarrativa.

Se io vado su Twitter usando un IP americano , ma usando il mio account in tedesco (significa che nella lingua ho scelto il tedesco), improvvisamente Twitter diventa di sinistra. Appena cambio IP e vado su uno tedesco, se rifaccio il login mi ritrovo in una fogna nazista.

Ho un paio di account civetta su Facebook, e mi succede piu' o meno la stessa cosa, soltanto che e' diluita nel tempo.

quello che noto e' che questi social network sono delle fogne naziste durante le campagne elettorali (di fatto la Germania e' in campagna elettorale) e non fanno molto a riguardo.

Quando pero' il nazista eletto cade, allora improvvisamente si propongono come salvatori della patria e ti bloccano questi e quelli. Interessante. Ma tardivo, inutile e funzionale ai loro interessi commerciali.

La sensazione netta che ho, girando con 3 account (uno in Italiano, uno in inglese e uno in tedesco) e una vpn (a volte anche tor browser) e' che i social si adattino alla narrativa locale.

Quando hai questa sensazione, pero', devi sempre fare un esercizio. E chiederti quale sia la causa e quale sia la conseguenza. E' la narrativa a fare i contenuti dei social oppure sono i social a fare la narrativa?

Il punto e' che AfD ha qualche punto piu' del 10% , ma non va oltre. Il partito-boom sono i verdi. SPD sta collassando nel vuoto pneumatico di idee tipico della sinistra europea, CDU/CSU e' piu' o meno stabile attorno al 30% , eccetera. Di quale narrativa stiamo parlando?

I social media in Germania sono piuttosto demonizzati, al punto che le stesse scuole , nel corso di medienerziehung (che parte dai 10 anni) le dipingono come fogne mendaci e pericolose.

Se anche esaminiamo i mass media, non vedo nulla che giustifichi quello che vedo su Twitter. La Bild e' sicuramente il quotidiano di AfD, e Spiegel e' un giornale per depressi dipendenti da adrenalina , che hanno bisogno di sentir gridare “katastrofe! katastrofe!” per avere la dose quotidiana, ma sebbene vendano molto hanno una diffusione marginale in una societa' che e' estremamente classista. Sono, cioe', segregati socialmente. E comunque Spiegel non e' certo un giornale per depressi nazisti: in generale non esiste veramente una stampa di destra , quindi nulla giustifica vedere Twitter ridotto ad una fogna nazista.

Lo stesso potrei dire del twitter inglese: ha lasciato cosi' tanto spazio ai bot sovranisti che alla fine molti non sono neppure stati spenti, anche adesso che la Brexit non e' piu' una scelta. Col risultato che se oggi andate su #brexit nella timeline ordinata per tempo, trovate tutti i bot che postano a raffica lo stesso messaggio centomila volte. Per essere “vigili” quelli di Twitter sembrano essere il firewall di Microsoft Vista.

Cosa voglio dire? Voglio dire che secondo me, fatti i dovuti pro e contro, vedere twitter che blocca un giornale e' molto piu' allarmante di quanto sollievo possa dare vedergli bloccare Trump.

Il potere di bloccare Trump alla fine del suo mandato presidenziale, sebbene riempia le pagine dei giornali, e' tardivo e inutile, e peraltro... non basato su fatti, ma su affermazioni politiche. Se pensate davvero che ci siano basi legali per dire che Trump ha commesso un crimine, potete leggere un simpatico canale divulgativo tenuto da un avvocato americano.(che pure non sembra avere Trump in simpatia).

Come potete vedere alla fine, l'Impeachment e' possibile perche' e' un atto politico, e non perche' richiede che sia commesso un crimine.

Ma il punto che io sollevo , e' che zittire Trump o chiudere Libero sono, invece, degli atti contrari alla costituzione italiana: l' Articolo 21 , infatti, vieta la censura. E trovo curioso che chi grida Costituzione, Costituzione poi alla fine vada a tollerare un atteggiamento che e' a dir poco eversivo.

Lo stesso vale per la Costituzione Tedesca, che dice la stessa cosa nell' articolo 5.

Di conseguenza, il comportamento di Twitter fa passare un messaggio eversivo: che Libero vi piaccia o meno, la sua censura da parte di Twitter e' un atto eversivo, cioe' contrario alla costituzione, che non ammette censura.

C'e' poi un'altra vulgata eversiva che si sta diffondendo, e cioe': “ma i social sono aziende private, nel loro spazio possono fare quel che vogliono”.

Sicuri? Strano, perche' una casa italiana e' uno spazio privato ancora piu' protetto di un'azienda, ma:

  1. non ci puoi ricostruire il disciolto partito fascista.
  2. non ci puoi organizzare o stampare apologia fascista.
  3. non puoi picchiarci tua moglie.
  4. non ci puoi tenere armi se non sei autorizzato
  5. non ci puoi tenere sostanze il cui stoccaggio sia disciplinato ... n. tante altre cose.

questa idea che in uno spazio privato aziendale si possano violare norme costizionali, cioe', e' tipicamente americano. In quasi tutti i paesi europei, per dire, questo e' un messaggio sicuramente anticostituzionale, se non eversivo.

Quindi, censurare un giornale per i suoi contenuti non-lo-puoi-fare. Il fatto che non esista una norma codificata a riguardo conta poco: poiche' in generale non esiste una norma, bisognerebbe vedere come verrebbe presa la cosa dai giudici. Perche' i giudici andrebbero a vedere perche' twitter abbia bloccato Libero.

E qui ancora una volta Twitter mi sembra troppo furbo per essere onesto: tra le ragioni non ha menzionato i contenuti, cosa che lo avrebbe esposto ad una chiara azione legale, ma “attivita' sospette”. Sospette di cosa? Il problema e' che la scusa e' ancora peggiore del crimine che dovrebbe coprire:

Chiudere un giornale (sgradito?) per non meglio specificate “attivita' sospette” e' la quintessenza del fascismo. Punto.

Perche' tutto questo passa inosservato? Perche' nelle nazioni che credono a questa narrativa i social hanno vinto, e sono gia' riusciti a trasformare il concetto di democrazia in una scatola vuota.

Sono tutti dei grandi guerrieri della democrazia, ma accusano Trump (o chiunque altro) di aver incitato alla violenza, senza che esista un solo processo che testimonia questa cosa. Quando si dice “aspetta che un processo lo condanni”, la risposta e' sempre che sei un “garantista”, ma in realta' stai semplicemente chiedendo che si realizzi uno stato di diritto costituzionale.

Ma essendo la parola “costituzione” , “stato di diritto”, “principio di innocenza”, ormai svuotata dai social, nei paesi ove censurare giornali passa ancora per “democrazia” , sono i paesi ove i social hanno ormai modificato la cultura al punto da far passare la censura e la cancellazione dei tribunali come “democrazia”.

se scrivete che i social fanno bene a censurare Trump, Trump ha vinto molto piu' di quanto pensate. Perche' sostenere il bisogno di censura e contestare le elezioni sono altrettanto eversivi contro la democrazia.

Paesi come Francia e Germania hanno avuto leader che trovano “problematica” la censura di Trump, non motivata da alcuna sentenza di alcun tribunale. In questi paesi evidentemente i social, e con loro Trump non hanno ancora vinto.

Ma se prendiamo i paesi ove si crede che se “tutti” dicono che Trump avrebbe incitato alla rivolta allora ci sono le basi legali per togliere il diritto di parola a quello che e' comunque un politico, Trump ha gia' vinto.

E forse e' proprio questo il motivo per il quale Twitter e Facebook, che nei paesi gia' trumpizzati fanno gli Opliti del Bene e chiudono gruppi e account, nei paesi non trumpizzati completamente sono ancora ... delle fogne naziste.

Prima li si trasformera' in fogne naziste, poi alla fine si chiuderanno gli account dei politici nazisti, e allora improvvisamente i social appariranno come i difensori della democrazia che hanno distrutto.

TI incendio la casa, poi vengo a salvare il gatto quando la casa e' ormai bruciata, ed ecco l'eroe che ti salvera' dal fuoco.

Immagino che molti italiani si staranno chiedendo per quale motivo occorra far cadere il governo proprio nel mezzo di una pandemia. Ma nessuno vi dira' per quale motivo sta succedendo questa cosa. E il problema e' molto semplice: se e quando i fondi per il Recovery fund arriveranno (i progetti devono essere ancora vagliati ed approvati) occorre qualcuno che sappia fare a realizzare quelle opere. Altrimenti i finanziamenti si fermano.

Perche' delle condizionalita' il Recovery le ha: le opere devono essere realizzate , e bene, altrimenti il programma si interrompe. E come se non bastasse, gli obiettivi dell'investimento devono essere raggiunti. E devono essere raggiunti in tempi definiti.

Ora, il problema e' che se parliamo di cose astratte, cioe' cose da powerpoint, tutto va bene. “Digitalizzazione” suona bene. Ma sappiamo bene come funzionano le cose. Non appena qualcuno dira' (che so) di digitalizzare di piu' i pagamenti delle tasse, diciamo con un sistema Digitax, arriveranno i No Digitax.

Green e' bello, ma se qualcuno proporra' una ferrovia ad idrogeno che deve bucare una collina, diciamo la CircumCollinare, arriveranno i NO-CiCo e via di ricorsi, proteste, blocchi, magistrati che sequestrano per finire sui giornali, e tutto quanto.

Poi arriveranno quelli che “il Mose non puo' funzionare perche' il progetto e' sbagliato” (salvo funzionare quando il progetto e' finito), e tutto il solito circo di quelli che si tecnicizzano e se ne escono coi “rapporti costi-benefici”, con le “fattibilita' a meta' progetto” e altre boiate che sembrano comprate su Wish.

Si e' visto col ponte di Genova: gia' esistevano i NO-Gronda che impedivano passaggi alternativi, e il motivo per cui non sono esistiti i NO-RenzoPiano e' solo che i genovesi li avrebbero linciati per via dei disagi dovuti alla mancanza di ponte.

Ma si e' anche visto quale sia il punto: alla fine per far funzionare la cosa occorre saltare la burocrazia che ferma tutto. Se la citta' e' in emergenza (e il governo anche) si puo' fare, ma su 209 miliardi ci sono troppi che stanno aspettando il piattone in cui tuffarsi.

C'e' poi un precedente: Renzi. Durante la sua legislatura il debito italiano e' aumentato di circa 250 miliardi di euro. Voi li avete visti? Cioe', quei governi si sono fatti prestare 250 miliardi. Per fare cosa? Avete visto opere? Avete visto investimenti infrastrutturali? Quali?

Insomma, c'e' un precedente di un Renzi che si e' mostrato incredibilmente capace di “investire in segreto” liquidita' per 250 miliardi, senza mai rendere conto: il suo governo continuava a vantare il basso deficit, ma non forniva molte spiegazioni riguardo a 250 miliardi di nuovo debito (insomma, qualcuno ha messo 250 miliardi cash in mano al governo), dei quali non si capisce bene a quali investimenti corrispondano. (del resto, il debito a tasso X si fa solo se si fa un investimento a tasso maggiore di X, altrimenti e' buttare via i soldi). E 250 miliardi di investimenti si notano.

Non viene da stupirsi che la contestazione di Renzi nasca proprio da come si vuole implementare il recovery fund: per una classe dirigente capace di “investire in segreto”, 250 miliardi senza che il PIL si impenni (cioe' portarli all'estero, perche' altrimenti il PIL si sarebbe dovuto gonfiare almeno di quella cifra) , avere altri 209 miliardi non deve sembrare vero. Ma occorre che passino per le mani giuste.

Sia chiaro, non sto dicendo che siano stati “rubati”: sono stati “investiti in segreto”, ecco tutto.

Di qui, l'idea tutta cinquestelle di avere una specie di squadra di tecnici presi dal mondo privato non va proprio bene. Ma non solo a Renzi, perche' ricordiamo che al momento dei 250 miliardi “investiti in segreto” Renzi era nel PD, e cominciamo a sospettare qualcosa.

L'idea di affidare ad un comitato di privati era moderna nel 1980, prima delle privatizzazioni che hanno mostrato quanto poco valgano i capitani d'industria italiani: nessuno di questi ha mai investito cifre di quella dimensione, che in Italia sono piu' tipiche del governo. Quindi sarebbe stato meglio metterci dei manager di stato, che nel tempo hanno dimostrato di funzionare abbastanza bene sui grandi investimenti: i famosi privati sono piu' dei Benetton quando maneggiano cose grandi.

Ma su questo si incastona una coppia PD-Renzi che vorrebbe tanto rimettere le mani su un paio di centinaia di miliardi.

Cosa sto cercando di dire? Cerco di dire che , alla fine, comunque funzionino le cose, il problema del PD e' di far cadere il governo senza avere (apparentemente) colpe.

Se cade il governo , infatti, le pratiche per il Recovery Fund vanno avanti, ma il governo in amministrazione provvisoria non puo' spendere quei soldi. Quindi se ne parla dopo le elezioni. Dove, secondo previsioni stupide (il PD e' famoso per fare disastri basandosi su previsioni mai avveratesi) i 5Stelle scomparirebbero, la Lega sarebbe ridimensionata, e chiunque per fare un governo, tanto piu' un governo che spenda il Recovery Fund , dovrebbe aver bisogno del PD.

Secondo le stesse previsioni farlocche, nel caso il governo continui occorrera' far entrare in gioco qualcuno di piu' neutrale, e si vede il giornale dei finanzieri italiani che accarezza molto Draghi.

Anche in cinque stelle fanno conti analoghi, per diversi motivi. Il primo e' che non sanno come implementare il Recovery Fund in termini progettuali. Ma c'e' di peggio: tutti i progetti possibili incontrano uno dei tanti comitati NO-Qualcosa che riempiono la base grillina. E se non lo fanno oggi, lo faranno domani. I grillini sanno bene che funzionano solo come partito d'opposizione, quindi in fondo gli conviene passare all'opposizione: stesso stipendio, meno esami da passare. E magari per mettere a tacere i no-qualcosa ci girano due soldi.

Quindi cosa sta succedendo?

  • Renzi sta giocando di sponda per il PD, facendo cadere il governo prima che i soldi del Recovery finiscano nelle mani di un “comitato di esperti” che impedisce di “investire i segreto” i soldi.

  • il PD lascia fare , e ci fa pure la figura del grande partito di statisti responsabili. Nel caso di caduta del governo crede di poter votare un Draghi della situazione, o una riedizione meno grillina del governo conte: ricordiamoci sempre che Renzi e' un “ex” senza sbocchi, che sara' felice di giocare di sponda.

  • M5S si toglie di torno lo spettro del compito in classe per il quale non ha studiato, cioe' l'implementazione del recovery, nella migliore delle situazioni va all'opposizione del governo draghi e tutti continuano a farsi stipendiare, nella peggiore in cui si voti puo' scegliere di allearsi col PD a livello locale e proporre un altro governo giallorosso alla popolazione.

  • Se invece Conte resiste e cambia poco, M5S viene spolpato di ministri e potere da Renzi e PD. Anche questo mica male.

In questo senso, la pandemia non c'entra nulla , recita il ruolo delle scuse con le quali si finge di litigare. Ma la pandemia esiste, per cui non cambia nulla qualsiasi governo ci sia, mentre il Recovery Fund in qualche modo arrivera', e quindi al massimo un nuovo governo potrebbe anche prendere i soldi del Mes per le spese contingenti.

Insomma, alla fine dei conti il governo cade perche' non c'e' accordo su come “investire in segreto” i soldi del Recover Fund, Renzi sta giocando di sponda al PD, e i cinque stelle si stanno cagando sotto di dover rispondere di un piano che non sanno scrivere, oppure andare alle elezioni.

Il resto e' narrativa.