Canceling: il fascismo che viene da sinistra.

psicoreato Jan 03, 2020

Il problema di chi grida "arriva il fascismo" e' che non si rende conto di una cosa: il consenso dei fascisti e' sempre MINORITARIO (il 32% dei  votanti della Lega e' quasi il 21% dei cittadini, poco di piu') , per cui un partito fascista o neofascista non ha alcuna possibilita', da solo , di prendere il potere.

E' una cosa che possiamo vedere anche in Francia: essenzialmente, anche se il fronte nazionale ha un corposo numero di elettori, quando viene confrontato con "tutto il resto", che inevitabilmente gli si coalizza contro, perde le elezioni con una proporzione di 2:1.

Ma allora, a parte distorsioni del sistema elettorale, in che modo il fascismo prende il potere? Storicamente, il fascismo ha preso il potere quando non esisteva alternativa: ma per "non esiste alternativa" non si intende un'alternativa efficace : Macron e' piuttosto sopravvalutato come presidente. Si intende un'alternativa democratica.

Il problema viene quando si perde ogni alternativa perche' LA SINISTRA diventa fascista. Ed e' quello che sta succedendo negli USA. Vorrei chiedervi, a questo riguardo, di ascoltare questo video, dall'inizio alla fine (dura un'oretta).

Il video spiega chiaramente cosa sia avvenuto. Ne spiega le fasi, e mi ha colpito perche' mostra un fenomeno che ho subito a mia volta, solo che io lo chiamo "character assassination". La cosa che mi colpisce di questa persona e' che, usando strumenti meno logici dei miei, e' arrivata alla stessa conclusione cui sono arrivato io a tempi.

Durante la Meme War del 2016, che ho combattuto come gung-ho digitale contro la Clinton (e si, lo rifarei, quella donna e' diventata una specie di Hitler in gonnella: Trump, sebbene un idiota, fa molti piu' danni agli USA che a noi. Se si fosse eletta la Clinton avremmo avuto una bella guerra nucleare contro Putin, ma  combattuta in Europa. Ho dei pregiudizi verso le bombe atomiche che esplodono nella citta' ove vivo: sono un tipo bizzaaaarro.), comunque dicevo che durante questa Meme War ho avuto modo di conoscere alcuni "specialisti" (quasi tutti di origine russa e israeliana) dell'arte della Character Assassination.

E il primo requisito di una character assassination e' che esista una comunita' cui concedete il diritto di giudicarvi . In pratica, una comunita' cui tenete, in cui vi identificate, o da cui dipendete. Per esempio, ho ricevuto tentativi di character assassination ben piu' corposi mentre vivevo in quel pozzo di merda provinciale ove sono nato, ma non mi tangevano, perche' avevo tolto (a livello psicologico) a quella comunita' il potere morale di giudicarmi.

E capiamoci: a Contrapoints stessa subire lo stesso trattamento da parte dei fascisti americani non avrebbe lasciato tante ferite. Perche' ovviamente quando non accetti di essere giudicato da una data comunita', quando rifiuti di salire sul banco degli imputati, quando questo rifiuto e' interiorizzato te ne fotti del giudizio e delle condanne.

Di conseguenza, la strategia della character assassination si svolge in 3 fasi:

  • Lovebombing: la comunita' ti ama. Entra nella comunita': saranno sempre con te. Identificati nella comunita'. Saranno la tua nuova famiglia. Guarda quante cose fanno per te. Non vedi come ti supportiamo?
  • Ti viene richiesto di aderire ai valori e al linguaggio della comunita'. E' il prezzo da pagare per essere parte della nostra meravigliosa famiglia. Devi fare continua professione di fede e devi identificarti con noi. Non devi dire "io faccio il tale attivismo XYZ", ma "io SONO XYZ".
  • Solo una volta arrivati in questo stadio, e' possibile la character assassination. Perche' in quel momento avete, anche psicologicamente, accettato il giudizio della comunita'. E l'operazione di "cancellazione" si ripercuote sul vostro "io", al punto che voi stessi vi sentite "cancellati", o se la chiamate character assassination, allora vi sentite assassinati.

Una delle prime cose che mi spiegarono gli esperti e' che la character assassination arriva SEMPRE da persone alle quali, in qualche modo, tieni. Che sia perche' sono follower, o perche' sono amici, o siano familiari, ad ucciderti e' SEMPRE la tua comunita' di riferimento.

L'unico modo di prevenire una character assassination e' di non avere una comunita' di riferimento. (Anche) per questo, questo blog NON ha un sistema di commenti, non lo avra' mai piu', e sto per abbandonare Twitter per Pleroma. Troppa gente comincia a darmi del tu.

Natalie Wynn (AKA Contrapoints) lo ha appena quasi imparato, sebbene si ostini ad ignorare che la comunita' che ha cercato di ucciderla e' quella cui ancora si appella. (per questo ho scritto che e' meno logica di me: io non ho paura delle consequenze del mio ragionamento, anche quando richiedono scelte dolorose: fai la cosa piu' razionale, whatever it takes).

Per fare un confronto Blaire White (una trans che si professa repubblicana)  per esempio, non ha MAI avuto problemi con la Alt-Right, semmai li ha avuti proprio con la stessa "community" che ha cercato la character assassination di Natalie Wynn. Lo stesso per Mrs London.

Perche' questo e' importante? Perche' la character assassination, oltre ad essere una specialita' fascista dell' OVRA, era anche una specialita' comunista e per riflesso, del PCI degli anni '70. Ed e' entrato nei metodi di ogni sinistra post-sessantottina.

Ed e' qui il punto: negli USA di oggi c'e' molta piu' liberta' di opinione nella Alt-Right che nella sinistra. La sinistra e' impegnata in una gara alla purezza che sfocia nell'epurazione, e l'epurazione avviene sempre mediante character assassination.

Gli USA, cioe', sono nella situazione in cui NON ESISTE alternativa al fascismo, e quando dico che non esiste alternativa non e' perche' la sinistra e' UGUALE, ma perche' la sinistra americana E' ANCORA MENO DEMOCRATICA della "Alt Right".

Tutto nasce dal fatto che decenni di "moderatismo" hanno, diciamolo pure, rotto i coglioni. Certo, era fico essere "bipartisan", ma alla fine poi c'era sempre quello che in TV vedeva i suoi limiti morali stiracchiati e umiliati.

Il risultato e' che le sinistre di tutto il mondo occidentale hanno, in definitiva, deciso di essere piu' "radicali" per reagire all'abbandono da parte dei militanti piu' devoti. Ma essere radicali per loro non significa aderire ad un sistema di valori originale: significa tirare fuori i metodi politici del passato.

Gli USA sono gia' abbastanza avanti in questo, e quanto accaduto a Natalie Wynn e' sicuramente un caso NON isolato. Tutto il mondo LGBT americano e' ormai un gigantesco partito ove dei "moderatori" si occupano di gestire la liberta' di parola (sic!) dentro delle "safe zones", intese come luoghi ove parlate solo se fate contenti i piu' puri che vi epurano.

L'involuzione e' evidente: abituati a parlare solo tra loro , a dire solo le cose permesse e a non confrontarsi, gli uomini della sinistra americana perdono tutti, ma proprio tutti, i confronti. Gli unici modi in cui possono agire sono strumenti militari, come la messa in impeachmente del presidente (che non puo' portare a NULLA perche' manca IN TOTO la legislazione su cosa fare DOPO la destituzione, cioe' non si sa, legalmente,  COME attuarla).

Ma tutto quello che la sinistra di oggi, ormai regredita agli anni '70, sa fare e' di dire "taci! taci! tu non devi parlare! tu non devi stare qui! chiamo il moderatore!".

Il moderatore, cioe', l'autorita', puo' essere un giudice, la Costituzione, la maestra, la mamma, il datore di lavoro, o il Grande Mito della Sinistra, cioe' "il popolo".

Certo, c'e' da dire che lo fanno anche altri partiti, come La Lega e lo fa anche Beppe Grillo, ma stiamo parlando di un Salvini che militava a sinistra e di un Beppe Grillo che ha passato anni a fare feste dell' Unita'.

Alla fine, i frutti non cadono mai lontani dall'albero.

Ora, immaginate cosa sarebbe successo agli USA se questi personaggi che praticano il "canceling" per una cosa tutto sommato marginalissima (sul serio citare un'attivista trans in un video di advocacy dei trans e' un crimine cosi' grave?) avessero preso il potere dopo una vittoria della Clinton. Con questa mentalita', avrebbero letteralmente trasformato gli USA in un Gulag ove una "polizia del linguaggio" avrebbe imposto un tale livello di politicamente corretto che nemmeno una persona come Contrapoints, che si spende da anni per i diritti delle persone transessuali, potrebbe salvarsi... dalla comunita' delle persone "non binarie". Cioe' dalla sua stessa comunita' di appartenenza.

Il problema della sinistra occidentale moderna e' che sta andando indietro nel tempo, sino agli anni '70.E tutto nelle loro azioni promette di trasformare le nazioni un incubi totalitari, ove una polizia del pensiero controlla tutto quel che dite, e se anche dite la cosa giusta avrete sicuramente sbagliato un aggettivo, un verbo o un sostantivo, per cui "verrete cancellati", e che cosa voglia dire questo con la Clinton Presidente lo sanno solo a Mathausen e altri posti di "cancellazione" del genere.

La Clinton puo' dire quel che vuole, ma gli americani hanno votato la Alt Right perche' la sinistra prometteva proprio questo: di istituire una polizia del linguaggio, una Inquisizione del Politicamente Corretto, con l'attitudine conclamata a "cancellare" le persone, e IL POTERE REALE DI FARLO.

Chiaramente, hanno negato alla Clinton l'ultimo ingrediente: "il potere reale di farlo".

A tutt'oggi, vedere quello che succede alla societa' americana (e si, ormai i social media SONO centrali nella societa' americana) , mi porta a concludere la stessa cosa. Che se vivessi li' voterei la Alt Right. Perche' in ultima analisi, lo spettro di opinioni diverse (perfino oggi) e' piu' ampio, e se non sei all'apice della purezza non devi temere di essere "cancellato".

Ed e' qui che arriva il fascismo: quando tutte le alternative sono peggiori.

Il fascismo arriva SEMPRE quando tutte le alternative di sinistra sono chiaramente peggiori. Quando sono ancora piu' liberticide, quando promettono un mondo ove potete essere cancellati se sbagliate un aggettivo, o se prendete la parte sbagliata tra "transmedicalisti" e "transcostruzionisti" (una differenza veramente di lana caprina per una comunita' che soffre centinaia di omicidi l'anno e semmai avrebbe bisogno di unita') , allora il fascismo appare come un'alternativa attraente.

Ed e' difficile dare torto a quelli che hanno votato per la Alt-Right. Se avesse vinto Hillary Clinton, oggi negli USA gli abitanti dovrebbero stare attenti a non sbagliare un aggettivo: il contrario esatto della liberta' di parola. Quello che i cinesi stanno costruendo (il sistema dei "crediti sociali") ma costruito dentro una societa' che si presume "democratica".

Possiamo discutere sul fatto che lo shitposting della Alt Right  a sua volta sia una deformazione grottesca della liberta' di parola stessa, e che l'eccesso opposto sia deprecabile quando sfocia in insulti gratuiti, ma quando un fascista vi insulta nell'america di oggi , voi NON siete socialmente, economicamente e personalmente "cancellati".

Il problema e' che con la Alt Right potete discutere , finirete col litigarci, ma la cosa nella media finisce li'. Se invece non siete d'accordo coi puri piu' puri che vi epurano, beh, ascoltate bene il racconto di Natalie: character assassination.

E se portate al potere gente che ha la character assassination nel DNA politico, vi troverete poi ad avere a che fare con l' "assassination" senza se e senza ma.

In questa condizione, continuo a pensare che sino a quando i democratici americani non fanno i conti con le loro frange radicali, sia meglio che la Alt Right continui a vincere. Certo, alcuni estremisti commetteranno atti violenti, ma l'alternativa e' che a produrli sia il governo stesso. E' una questione di scala, e sappiamo bene che gli americani ragionano su vasta scala.

Oggi come oggi, nel giorno in cui scrivo la Alt Right e' l'area politica piu' democratica degli USA, ed e' per questo che vince.

E lo stesso esempio lo posso portare in Italia: gli insulti di Salvini o di Beppe Grillo non hanno mai fatto perdere il lavoro o gli amici a nessuno. Quando e' toccato a Fausto Brizzi, che era innocente, nessuno si e' fatto scrupoli a tagliare contratti e isolarlo, e si e' salvato dal disastro economico solo per fortuna.

Spiacente, vivere in un paese ove una sciacquetta vi rovina in un processo absque strepitu advocatorum  probabilmente non e' il sogno di nessuno. Tantomeno in Germania diventare una Nazi-Schau per non aver usato uno shampoo biodegradabile nel 1965. (mi riferisco ad un dibattito locale).

Perche' sta iniziando a profilarsi una nuova inquisizione: quella ecologista.

Per la quale finisce sui giornali una trentina di scimmie morte (sia chiaro: e' orribile) ma non una caterva di esseri umani feriti dagli stessi fuochi d'artificio. Se siete contro i fuochi d'artificio, come me che ho animali, forse sapere di una ragazza che ha perso gli occhi per un "botto" potrebbe anche essere un argomento in piu'. Ma , spiace per lei, le scimmie vengono prima: get used to darkness, babe, you aren't a monkey!!!!.

Ma di questo nuovo "ecologicamente corretto" parlero' in un post dedicato.

Uriel Fanelli

Non sono io che so tutto. Sei tu che non sai un cazzo di niente. E per non ridurti cosi' , sarebbe bastato fare piu' attenzione a scuola.